EfferreMotorsport in festa a Roma con Goldoni ed al via di Salsomaggiore con 6 equipaggi impegnati.

Simone Goldoni al Rally di Roma si aggiudica la gara nazionale, il pilota valdostano era contrapposto alla sola Clio N5 di “Dedo” uscita di strada sulla prima prova speciale. Ma Simone, navigato da Eric Macori, dovevano testare la nuova Suzuki Swift Hybrid contro le nuove R1 della concorrenza ed il risultato è stato positivo, vincendo Gara 1 e arrivando primo di classe, in un’ipotetica classifica assoluta che lo vedrebbe 51° assoluto nella gara europea. “Siamo partiti con l’obiettivo di percorrere più km possibile in modo da raccogliere la maggiore quantità di informazioni da trasmettere al Team per continuare con lo sviluppo della nuova macchina ibrida, ma senza tralasciare la ricerca delle prestazioni.

Al Rally di Roma Capitale fin da subito, Eric ed io, ci siamo trovati a nostro agio, siamo riusciti a sostenere un buon ritmo nella Gara 1, caratterizzata da prove speciali molto tecniche e che hanno messo a tappeto tanti equipaggi con molta esperienza. In Gara 2 abbiamo proseguito il nostro lavoro con il massimo impegno, ma le caratteristiche della nostra vettura erano meno adatte alla tipologia delle strade che costituivano le nuove PS e il bravo pilota Cazzaro, con la nuova Clio Rally 5, è stato più veloce di noi. La Suzuki Swift Sport Hybrid, seguita dal team Gliese Engineering, si è dimostrata ancora una volta affidabile e all’altezza delle insidiose prove di una gara molto impegnativa, con standard da campionato europeo oltre che italiano. L’ottimo lavoro del Team ci ha messi nelle condizioni ottimali per esprimerci al meglio, sfruttando molto bene il potenziale della Swift Hybrid.

Le sensazioni sono state buone e con i dati raccolti la Gliese porterà, in vista del prossimo appuntamento del Cir, alcune evoluzioni per rendere ancora più competitiva la nuova Swift Sport Hybrid.

Grazie di cuore a tutte le persone che in un modo o nell’altro mi sono vicine e mi sostengono sempre! Ringrazio la Gliese Engineering, Emmetre Racing, Suzuki Italia, Toyo Tires, Motul Italia, Scuderia Efferre,Nova Argentia,Officina Peretto,Ristorante Mont Nery, Gabbia 51, Cassetto S.r.L. per il loro fondamentale supporto durante questa stagione”. Archiviata positivamente la trasferta romana il team oltrepadano EfferreMotorsport si trasferisce nella vicina Emilia per la terza edizione del Rally di Salsomaggiore Terme. Impegnati, tra le vetture moderne il #94, Massimiliano Nussio e Debora Fancoli su Renault Clio N3/Prod S3. Per Massimiliano il riscatto dello sfortunato Rally Lana, quando ha perso il podio sull’ultima prova speciale. Con il #106 Andrea “Tigo” Salviotti e Susy Ghisoni, sulla Suzuki Swift in RS+ 1.6. Dopo aver testato la vettura sulle colline oltrepadane, il pilota di Salice è alla caccia di un successo di classe. Dopo di loro, ci sarà Claudia Spagnolo, che detterà le note a Alberto Ciotti sulla Peugeot 106 RS+ 1.6. Con il #121 Andrea Compagnoni e Paolo Maggi, sulla Peugeot 106 N2/Prod S2 in una affollatissima classe, vanno alla ricerca di un risultato positivo in una gara che conoscono e che hanno già affrontato. Tra le storiche ci saranno anche Renato Paganini e Carmen Razza, sulla loro Opel Ascona #211, per i piacentini l’obiettivo è quello di completare la gara e salire sul podio. Con il #206 Ruggero Tedeschi farà da navigatore ad Andrea Botti, entrambi al debutto sulla Mitsubishi Galant VR4.

 


L’Ufficio Stampa rif. EfferreMotorsport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *