La Daytona Race è pronta a scendere in gara al 27° Rally Adriatico Marche, penultimo appuntamento del CIRT, giocando un ruolo da protagonista

Verona, 23/09/2020

Per la Daytona Race e per i suoi equipaggi è già tornato il momento di rimettersi in moto e di ripresentarsi sugli sterrati italiani che fanno da teatro al Campionato Italiano Rally Terra.

Penultimo appuntamento della serie sarà questo fine settimana il 27° Rally Adriatico Marche, ed ai nastri di partenza per la scuderia veronese ci sarà nuovamente il sammarinese Daniele Ceccoli con alle note il piemontese Piercarlo Capolongo.

Dopo il terzo posto conquistato nella gara di casa con la Hyundai i20 R5 Ceccoli è ancora in corsa per il titolo, occupando attualmente la terza piazza assoluta in una serie che si preannuncia sempre più combattuta ed incerta.

Per non lasciare nulla al caso il pilota della Daytona Race nei giorni scorsi ha avuto modo anche di studiare a fondo la telemetria dell’ultimo rally disputato, confrontandola con quella di Umberto Scandola in gara a San Marino con una vettura uguale alla sua: “E’ stato molto interessante confrontare la mia telemetria con quella di un campione come Umberto – spiega Ceccoli – ho avuto modo di capire molte cose e spero di poterle mettere in pratica già nel prossimo fine settimana.”

Un rally quello del prossimo fine settimana che il sammarinese conosce bene ed apprezza: “L’Adriatico mi piace, perchè è una gara molto veloce, divertente ed ha un bel percorso, con tratti dove è importante far scorrere il più possibile la vettura, ci torno sempre molto volentieri.”

Il 27° Rally Adriatico Marche segnerà anche la seconda gara in carriera (dopo un paio di esperienze nei Rally Circuit) per Mattia Scandola, fresco reduce da un positivo esordio al recente San Marino Rally.

Sempre in gara con la Ford Fiesta Rally 4, l’ultimo arrivato della famiglia dedita ai rally sarà nuovamente affiancato dal bellunese Alessandro Franco.

“Chiaramente il mio obbiettivo è fare esperienza – spiega Mattia – la gara che affronteremo mi piace molto, sarà molto diversa rispetto al San Marino, è molto più veloce, più tecnica e dovremo cercare di essere il più puliti possibile. Correremo molto meno in mezzo alla vegetazione che non nell’ultima gara, l’Adriatico ha molti più tratti con una visuale più ampia e questo sarà un bene.”

Mattia ha già avuto modo di farsi una prima idea sulla vettura con cui correrà anche questo fine settimana: la Ford Fiesta Rally 4 che rappresenta una nuova generazione di vetture nate per i rally: “La Fiesta è una vera auto da corsa – spiega il portacolori della Daytona Race – con tutte le impostazioni caratteristiche che ha una moderna vettura da competizione che si gioca la classifica assoluta, ti permette di imparare come si guida e come si comporta una vera auto da rally, a questo poi posso aggiungere che è molto divertente guidarla.”

La corsa farà anche da avvio ufficiale al Challenge Raceday Rally Terra 2020-2021, ed in questa serie i colori della Daytona Race saranno portati in gara dal trentino Maurizio Pioner che navigato dalla moglie Bruna Ugolini scenderanno in gara con una Suzuki Swift Super 1600.

Come per molti altri eventi di questa stagione, anche questa prova ha rivisto il suo programma tradizionale, concentrando la gara in un solo giorno, con le verifiche, le ricognizioni e lo shakedown che si svolgeranno sabato 26 settembre.

La gara partirà domenica 27 settembre alle 8.01 da Piazza Vittorio Emanuele II a Cingoli con i concorrenti che dovranno disputare sei prove speciali, per un percorso totale di 204 km di cui 65 km di tratti cronometrati.

L’arrivo della prima vettura è previsto per le 17.00 sempre a Cingoli.

Tutte le informazioni si possono trovare all’indirizzo: www.rallyadriatico.it

 


L’Ufficio Stampa rif.Daytona Race

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *