MASCHERA VINCE, OLTRE LA CLASSIFICA, AL DOLOMITI

Affrontando condizioni meteo estreme e battendo la dea bendata, cedimento di un supporto del cambio, il pilota di Mira porta il successo, in solitaria, in casa Top Drivers.

Vignola (MO), 13 Ottobre 2020 – Scorrendo l’elenco degli iscritti l’amarezza per ritrovarsi ad essere l’unico partente in classe K10, alla guida di una Citroen Saxo Kit Car messa a disposizione da PR2 Sport, era forte in Michele Maschera ma la vittoria nel weekend, seppur già congelata al via della quinta edizione del Dolomiti Rally, si è rivelata più che mai gustosa.

Una gara dura, resa molto insidiosa da condizioni meteo a dir poco avverse, ha visto protagonista un pilota di Mira determinato, anche di fronte alle difficoltà più pesanti.

Una pioggia incessante colpiva l’intero percorso di gara, con l’aggiunta della neve che costringeva gli organizzatori ad annullare tutte e tre le tornate sulla prova speciale di “Valada”.

Il portacolori di Top Drivers partiva con la giusta marcia sul bagnato, riuscendo a staccare buoni tempi che gli permettevano di precedere anche alcune vetture della classe S1600.

Mamma quanta acqua a questo Dolomiti Rally” – racconta Maschera – “e su tutte le prove speciali. Una speciale completamente annullata per neve. Incredibile come sia cambiato il tempo dal Sabato alla Domenica. Sulle prime due speciali siamo andati anche bene, riuscendo a stare davanti a concorrenti della S1600. Essendo i soli a partire, nella nostra classe, cercavamo di confrontarci con altri, pur sapendo che la differenza di vettura era importante.”

Un avvio positivo che metteva presto Maschera, affiancato dal rientrante Maurizio Palazzo, di fronte ad uno sgambetto della sorte, manifestatosi sotto forma di un problema di natura tecnica.

Dopo la seconda prova abbiamo accusato il cedimento di un supporto del cambio” – sottolinea Maschera – “e ci siamo ritrovati a pagare un ritardo, al successivo controllo orario, di ben undici minuti. Abbiamo rischiato di finire fuori tempo massimo ma non ci siamo mai del tutto arresi. Grazie al lavoro impeccabile dei ragazzi di PR2 Sport siamo riusciti a proseguire la nostra giornata ma, con quasi due minuti di penalità sul groppone, era dura pensare di poter fare qualcosa di buono. Oltretutto il livello di rischio era bello alto e non aveva alcun senso provare.”

Con i remi in barca Maschera affrontava i rimanenti passaggi, sulle prove speciali di “Oltach” e “San Tomas”, con un solo obiettivo nel mirino ovvero quello di tagliare il traguardo finale.

Ecco come il raggiungimento dell’ultimo controllo orario regalava al mirese un’autentica gioia, quella di essere stato più forte delle disavventure e di un maltempo assoluto protagonista.

Cerchiamo di guardare al positivo” – conclude Maschera – “anche dopo un weekend così difficile e dobbiamo dire che la vettura è davvero buona, molto maneggevole anche se vorremmo provarla sull’asciutto. Grazie a tutta la PR2 Sport perchè hanno una capacità di fare gruppo che è invidiabile, capitanati dal top manager Paolo Rigoni. Serietà e professionalità ad alti livelli. Grazie a Top Drivers ed a tutti i partners che sono sempre stati al nostro fianco.”


Ufficio Stampa Fabrizio Handel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *