Loubet punta al Portogallo, Italia e Finlandia per la stagione WRC 2021

Pierre-Louis Loubet mirerà ai rally in Portogallo, Italia e Finlandia per ottenere ottimi risultati nel suo primo programma per l’intera stagione del FIA World Rally Championship.

Il campione WRC2 2019 affronterà tutti i 12 round della serie di quest’anno a bordo di una Hyundai i20 World Rally Car 2C.

Mentre gran parte della stagione sarà concentrata sull’acquisizione di ulteriore esperienza del terreno e della macchina, in cui ha fatto tre gare WRC la scorsa stagione, è desideroso di spingere di più nei rally che conosce meglio.

“Come puoi immaginare, non vedo l’ora di tutti i rally, ma ho un po ‘più di esperienza in Portogallo, Sardegna e Finlandia. Questi sono gli eventi in cui voglio cercare di stare al passo con i ragazzi”, ha spiegato Loubet. “Certo, voglio davvero fare bene in tutti gli eventi. Ogni volta che inizi un rally vuoi vincere, vuoi fare del tuo meglio, ma devo essere realista e capire che non ho così tanta esperienza per gran parte dell’anno”.

Il 23enne ha gareggiato in quel trio di eventi cinque volte da quando ha iniziato a praticare questo sport sei anni fa. Il suo miglior risultato nel WRC è arrivato in Sardegna l’anno scorso, quando si è classificato settimo nell’incontro dell’isola.

“È così eccitante avere questo programma”, ha detto. “Avrei dovuto fare nove rally l’anno scorso, ma poi non è successo ed ero un po’ preoccupato per questa stagione, quindi averlo confermato per ogni round è fantastico. È una buona posizione per me. Devo ringraziare molto il mio sostenitore Alexandre Leroy dell’AEC, senza di lui non sarei qui “.

Il corso ha provato la i20 che guiderà nell’apertura della stagione al Rallye Monte-Carlo (21 – 24 gennaio) per un giorno il mese scorso ed è rimasto soddisfatto dei risultati.

“Ho fatto una lunga giornata e abbiamo provato molte impostazioni diverse per Monte-Carlo”, ha sottolineato. “L’auto era davvero bella. Il piano a metà dello scorso anno era di fare un cambiamento e di rendere il mio più vicino alle vetture [di fabbrica], ma non è successo. Ora sono più vicino alla loro macchina ed è stato davvero bello, ma non ti dirò qual era la differenza!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright T.V.R. © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.