Il Belgio si aggiunge alla stagione 2021 del FIA World Rally Champions

Il Belgio ospiterà un round del FIA World Rally Championship per la prima volta dopo che Renties Ypres Rally Belgium è stato aggiunto oggi (venerdì) al calendario 2021.

La manifestazione sull’asfalto si svolgerà ad agosto in data da confermare. Sostituirà il calendario proposto dal Regno Unito in Irlanda del Nord, che purtroppo è stato rinviato per quest’anno a causa dell’incertezza sui finanziamenti pubblici relativi alla pandemia di Coronavirus.

Il Belgio diventerà la 35esima nazione a organizzare un round WRC – per la seconda volta – da quando la serie è iniziata nel 1973. Il round di Ypres dello scorso novembre è stato annullato a causa del Covid-19.

Ypres si è tenuto per la prima volta nel 1965 ed è diventato uno dei rally più impegnativi d’Europa. I precedenti vincitori includono l’attuale pilota Hyundai Motorsport ed eroe di casa Thierry Neuville nel 2018 e il compagno di squadra Craig Breen l’anno successivo.

Il rally sarà caratterizzato da tre giorni di competizione con un suggestivo parco di servizi nello storico Grote Markt di Ypres.

Jona Siebel, amministratore delegato di WRC Promoter, detentore dei diritti commerciali per il campionato, ha detto che Ypres sarebbe un incontro appetitoso per team, piloti e co-piloti.

“Ypres è stata una pietra miliare estremamente popolare dei rally europei per più di mezzo secolo. La sua elevazione al WRC rappresenterà una delle sfide più dure della stagione e sono felice che il campionato visiterà finalmente il Belgio dopo lo sfortunato ritardo dell’anno scorso”, ha aggiunto. Il suo difficile mix di strette stradine asfaltate con grandi fossati lungo le strade, alleato con alcune fasi al buio e il potenziale di tempo misto, fornirà un sacco di brividi e rovesci per i fan.”

Siebel ha riconosciuto le difficoltà del Rally dell’Irlanda del Nord nell’ottenere il necessario supporto governativo in tempi così difficili.

“È triste che il WRC quest’anno non godrà della bellezza dell’Irlanda del Nord, ma la pandemia continua a colpire l’economia globale. Il nostro entusiasmo per un round WRC rimane forte e non vediamo l’ora di continuare le nostre discussioni per il 2022″, ha affermato.

Il direttore del Rally della FIA Yves Matton ha dichiarato: “Il calendario 2021 è stato sviluppato sullo sfondo delle sfide portate dalla pandemia Covid-19 e sapevamo che avremmo dovuto affrontare problemi in corso in questo nuovo anno. Bobby Willis e il suo team hanno dedicato molto lavoro e sforzi per portare il WRC in Irlanda del Nord e siamo molto delusi dal fatto che quest’anno non ci sarà alcun rally nel Regno Unito”, ha aggiunto. È un’opportunità per il Rally Belgio di Ypres di intervenire dopo il tentativo dell’anno scorso. Mostrerà il DNA del rally con un percorso che collega Ypres a Spa-Francorchamps, due luoghi iconici del motorsport belga. Non vedo l’ora.”

A ottobre, Renties Ypres Rally Belgium è stato inserito nella lista di riserva del WRC 2021 e Alain Penasse, presidente dell’organizzatore dell’evento Club Superstage, ha detto che il rally era pronto per prendere il suo posto nel calendario.

“L’anno scorso i nostri volontari hanno dimostrato di poter cambiare rapidamente e organizzare un evento WRC con breve preavviso. Purtroppo non è successo, ma saremo lieti di dare il benvenuto al WRC per la prima volta a metà agosto “, ha detto. “In generale, utilizzeremo nuovamente il formato proposto l’anno scorso. Ciò è stato chiaramente apprezzato dai partecipanti in quanto la lista degli iscritti per l’edizione 2020 sembrava impressionante con 140 squadre iscritte”.

Il promotore del Rally dell’Irlanda del Nord Bobby Willis ha spiegato che i finanziamenti pubblici necessari non erano disponibili per supportare un evento WRC di successo quest’anno a causa dell’incertezza che circonda la pandemia.

“Il turismo dell’Irlanda del Nord riconosce che ospitare il Rally dell’Irlanda del Nord nel 2021 ha rappresentato un’opportunità positiva per profilare la regione a livello globale e servirebbe a celebrare il patrimonio automobilistico dell’Irlanda del Nord. Tuttavia, ritiene che Covid-19 potrebbe diminuire i sostanziali vantaggi economici che WRC storicamente conferisce alle sue regioni ospitanti, e quindi gli investimenti non rappresenterebbero il miglior rapporto qualità-prezzo in questo momento. Dobbiamo accettare la situazione per il 2021 e concentrarci sulle nostre discussioni per esplorare le strade per il 2022″, ha affermato.

L’accordo di principio tra il Promotore WRC e Renties Ypres Rally Belgium è soggetto all’accordo FIA e ASN (autorità sportiva nazionale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright T.V.R. © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.