A Luca Panzani il 37° Rally del Carnevale: Risultati ed Analisi della gara.

Sono Luca Panzani ed Alessia Bertagna i vincitori del 37° Rally del Carnevale, evento organizzato da Automobile Club Lucca in collaborazione con Laserprom 015 e Lucca Corse che, nel fine settimana, ha interessato il territorio della Versilia.

foto free copyright Amicorally

La gara, tornata dopo anni di assenza nel calendario nazionale, è stata caratterizzata fin dalle prime battute da un acceso confronto che ha interessato il campione italiano rally Under 25 Alessio Profeta ed il lucchese Luca Panzani, tornato al volante sulla Skoda Fabia R5 che, sei mesi prima, gli aveva garantito la vittoria al Rally “Il Ciocco” valido per la Coppa Rally di Zona. A garantire la leadership al portacolori della scuderia Jolly Racing Team è stata la terza prova speciale “Pedona”, chilometri che lo hanno visto prevalere in classifica provvisoria sul diretto avversario Alessio Profeta, alla prima esperienza con la versione “Evo” della Skoda Fabia R5.

Un primato legittimato nel prosieguo di gara e concretizzato all’arrivo nella splendida cornice della Cittadella del Carnevale, epilogo di un evento disputato a “porte chiuse” in ottemperanza alle disposizioni previste dal protocollo generale Aci Sport per il contenimento della diffusione del virus Covid-19.

foto free copyright Amicorally

Per Alessio Profeta ed il copilota Sergio Raccuia, l’esordio sulla nuova evoluzione “boema” si è tradotto in una seconda posizione assoluta. Un risultato di spessore, in virtù della scarsa conoscenza di un percorso mai affrontato in carriera.

Sul terzo gradino del podio si sono imposti Thomas Paperini e Simone Fruini, sulla Skoda Fabia R5 Evo curata dal team MM Motorsport. L’equipaggio pistoiese, proiettato verso le strade del Campionato Italiano Rally, si è reso protagonista in quella che era stata presentata come gara test in ottica tricolore, prima occasione disponibile per conoscere le caratteristiche della versione evoluta della vettura.

In quarta posizione la Volkswagen Polo R5 di “Ciava” e Michele Perna, con il pilota massese tornato alle competizioni dopo un lungo stop ma protagonista nel confronto rivolto all’ “attico” della classifica. A chiudere la “top five” la Ford Fiesta R5 di Leopoldo Maestrini e Fabrizia Pons, limitati da un problema al differenziale posteriore prontamente risolto dai tecnici del team. Sesta posizione per Giorgio Sgadò e Gabriele De Angeli: per il pilota massese, il Rally del Carnevale è stata la prima occasione per saggiare le potenzialità della Skoda Fabia R5.

In settima piazza si sono insediati Pierluigi Della Maggiora e Valerio Favali, tornati sulla Skoda Fabia R5 in vista di una stagione sportiva articolata sulle strade della Coppa Rally di Zona, parti integranti di una classifica assoluta “chiusa” dalla Skoda Fabia R5 di Alessandro Bindi e Fabrizio Vecoli, dalla Renault Clio Williams di Luca Bertolozzi e Chiara Lombardi, prima tra le vetture a due ruote motrici e dalla Renault Clio R3C di Andrea Simonetti e Piero Taccini, decima forza nella prima “vetrina” della stagione rallistica 2021.

foto free copyright Amicorally

“BUONA LA PRIMA” PER MM MOTORSPORT

È un risultato globale di grande spessore, quello conquistato da MM Motorsport sulle strade del Rally del Carnevale.
Il team lucchese è riuscito ad imporsi sul podio assoluto della gara con la sua Skoda Fabia R5 Evo, vettura dotata delle ultime evoluzioni tecniche ed affidata al giovane Thomas Paperini. Per il giovane portacolori di ART Motorsport 2.0 ed il copilota Simone Fruini, il Rally si è proposto come prima occasione per conoscere le particolarità della vettura in vista della programmazione stagionale, articolata sulle prove speciali del Campionato Italiano Rally. Un impegno affrontato a scopo didattico che, tuttavia, non ha negato al venticinquenne pilota pistoiese la terza posizione assoluta, a soli quattro decimi dal secondo gradino del podio.

Soddisfazioni sono state ampiamente garantite anche da Giorgio Sgadò, protagonista con la Skoda Fabia R5 di una sesta posizione assoluta, a due soli secondi dalla “top five”. Per l’alfiere della scuderia DPD Group, una condotta proiettata alla conoscenza della vettura, mai utilizzata in precedenza. Un vero e proprio “salto”, quello dalla Peugeot 207 S2000 alla Skoda Fabia R5, concretizzato grazie a riscontri di assoluto rilievo e condiviso con il copilota Gabriele De Angeli. Alle spalle dell’equipaggio massese, la Skoda Fabia R5 di Pierluigi Della Maggiora e Valerio Favali, con il driver chiamato al primo utilizzo delle coperture Pirelli. Un banco di prova importante che ha evidenziato una condotta crescente in termini di feeling con lo pneumatico in vista della partecipazione alla Coppa Rally di Zona, programma che il driver condividerà con il team MM Motorsport a conferma di un legame consolidato all’insegna dell’ambizione. Ottime sensazioni anche quelle riscontrate da Vittorio Ceccato, tornato al volante della Skoda Fabia R5 dopo l’esordio di due mesi prima a “Il Ciocchetto Event”. L’occasione per prendere ulteriormente confidenza con la vettura, in un contesto condiviso con Rudy Tessaro che ha visto i tecnici del team MM Motorsport provare diverse soluzioni garantendo all’equipaggio indicazioni utili in vista dei prossimi impegni. A garantire il miglior risultato fin qui acquisito da Davide Giovanetti – in un ristretto ventaglio di partecipazioni, tre le gare disputate – è stata la seconda posizione di classe R2B concretizzata al volante della Peugeot 208. Per il portacolori della scuderia DPD Group ed il copilota Alessio Rossi, il Rally del Carnevale ha evidenziato una condotta crescente confermando prerogative volte al perfezionamento del feeling con la “tuttoavanti” francese in vista degli impegni proposti dalla Coppa Rally di Zona.

foto free copyright Martino Areniello

JOLLY RACING TEAM ASSOLUTA PROTAGONISTA ALL’AVVIO STAGIONALE

La scuderia valdinievolina, campionessa nel Trofeo Rally Toscano 2020, ha elevato i propri colori sulla pedana d’arrivo del Rally del Carnevale, primo appuntamento del calendario rallistico nazionale andato in scena nel fine settimana sulle strade della Versilia, prevalendo nel confronto dedicato alle scuderie grazie ai risultati conquistati dai suoi portacolori. Sul gradino più alto è salito, infatti, il suo alfiere Luca Panzani, vincitore con Alessia Bertagna su Skoda Fabia R5 e protagonista di una performance aggressiva che, sulla terza speciale, ha visto concretizzarsi il sorpasso sul campione italiano rally Under 25 Alessio Profeta. Soddisfazioni arrivate anche dagli altri portacolori del sodalizio larcianese, con Alessandro Bindi e Fabrizio Vecoli ottavi nella classifica assoluta. Per l’alfiere di Jolly Racing Team, il Rally del Carnevale è stata la prima occasione di utilizzo della Skoda Fabia R5, esperienza archiviata con un risultato di spessore. Nona assoluta e prima tra le vetture a due ruote motrici la Renault Clio Williams di Luca Bertolozzi e Chiara Lombardi, con il pilota tornato a recitare un ruolo di primo piano sulle strade “di casa”, asfalto che lo ha visto debuttare proprio venti anni fa.

Quinta posizione di gruppo per Sandro Incerpi, alla prima esperienza al volante della Peugeot 106 Kit condivisa con il copilota Simone Vigna. Una gara “in salita” per il pilota valdinievolino, caratterizzata dalla rottura di un semiasse durante lo shakedown e da una conseguente condotta accorta nel primo giro di prove speciali. Vittoria nella classe R2B per Marco Lazzareschi e Luca Spinetti, su Peugeot 208, protagonisti di un confronto di elevato livello agonistico. Ritorno in grande stile per Giulia Serafini, tornata alle competizioni dopo oltre un anno di stop e vincitrice della classifica femminile: al volante della Peugeot 106 ed affiancata da Andrea Matteucci, la driver locale ha concluso in quarta posizione di classe N2 confermando la “verve” che ne ha caratterizzato la carriera, pur essendo stata limitata dal peso dei tanti mesi di inattività. Ritorno all’agonismo anche per Marco Casipoli, a due anni di distanza dall’ultima apparizione al volante della Ford Fiesta R5 ed assecondato “alle note” da Alessio Pellegrini, con il quale ha condiviso una condotta di gara concretizzata all’arrivo del confronto. Terza di classe A5 la Rover MG di Maicol Castellano e Giovanni Foscarini, nonostante dieci secondi di penalità inflitti sul cronometrico.

Quarta posizione di classe A0 per Gabriele Iacopinelli, con il “Carnevale” affrontato dopo due anni di inattività sportiva. Per il pilota, affiancato sul sedile destro da Maurizio Benassi su Fiat Seicento, il confronto di classe si è concluso con il raggiungimento della quarta piazza. Non è passata inosservata la Alfa 145 “griffata” Jolly Racing Team e portata in gara da Massimiliano Pantaleone e Cinzia Maddaleni, settimi in un’affollata classe N3 che ha visto all’arrivo la Renault Clio RS di Gianandrea Pisani e Marco Nesti, condizionati da problemi di natura elettrica. Terza piazza nella classifica femminile per Rossana Gabrielli, alla seconda stagione al volante della Renault Clio RS. Una gara che, condivisa con Miriana Gelasi alle note, ha confermato le buone sensazioni destate nella programmazione 2020. Amaro ritiro per Massimo Lentini e Marco Barsotti, “out” nella seconda speciale quando la loro Peugeot 205 si trovava in terza posizione di classe A7. Stessa sorte per Giovanni Mori e Giacomo Ciucci, fuori causa per una “toccata” nell’ultima speciale del Rally Storico del Carnevale, particolare che gli ha negato la terza posizione assoluta. Ottime indicazioni anche dai copiloti di Jolly Racing Team, con Cosimo Ancillotti vincitore nella classe R1B su Renault Clio. Terza posizione di classe A5 per Lorenzo Fratta, su Rover Mg e quinta piazza di N2 per Sabrina Cintolesi, in gara su Peugeot 106.

foto free copyright Amicorally

BUONE SENSAZIONI PER BB COMPETITION IN EVIDENZA AL CARNEVALE

Ad elevarsi nel lotto schierato dal sodalizio spezzino è stato Valerio Pellegrini, tornato alle competizioni dopo tre anni di inattività e protagonista – con Daiana Ramacciotti “alle note” – di una performance valsa la tredicesima posizione assoluta, con la Renault Clio S1600 messa a disposizione dal team FT Car quinta tra le vetture a trazione anteriore. Un esordio 2021 in grande stile, quello di Valerio Pellegrini, al centro di una condotta crescente sull’asfalto delle tre prove speciali in programma, “Stiava”, “Orbicciano” e “Pedona”.

Soddisfacente anche il ritorno sulla Renault Clio Williams da parte di Nicola Angilletta, “new entry” in casa BB Competition. All’esordio sulla Renault Clio Williams curata tecnicamente dal team FT Car, affiancato da Michael Adam Berni, il pilota lucchese ha concretizzato l’impegno cogliendo una terza piazza di classe A7, a due soli secondi dalla posizione d’onore.

Problemi di natura elettronica, lamentati nella fase centrale di gara, non hanno tuttavia negato alla Subaru Impreza R4 di Giuseppe Iacomini la pedana d’arrivo della Cittadella del Carnevale, a Viareggio. Un primo step verso un utilizzo più continui della vettura, quello di Iacomini, reduce da una stagione 2020 contraddistinta dall’utilizzo della Skoda Fabia R5. Un Rally del Carnevale che ha garantito a BB Competition il secondo gradino del podio nella classifica riservata alle scuderie partecipanti, conferma di un avvio che ha alimentato le ambizioni del sodalizio, legate ad una programmazione articolata su scala nazionale.

foto free copyright Amicorally

PRIMO PODIO PER ART MOTORSPORT 2.0

Marcia giusta ingranata, per ART Motorsport 2.0, in questo 2021, con la prima gara dell’anno, il 37° Rally del Carnevale, a Viareggio, che ha già fruttato un podio. E’ quello di Thomas Paperini e Simone Fruini, con la Skoda Fabia R5 di MM Motorsport, i quali hanno chiuso la gara in terza posizione assoluta, ottimo training per i successivi impegni previsti in ambito tricolore.

Una gara, quella di Paperini e Fruini, sempre ai vertici ed in progressione finale, “letta” soprattutto per riprendere ritmo dopo la pausa invernale e riassestare i classici equilibri necessari per le competizioni e soprattutto per proseguire il “dialogo” con la vettura boema.

Certamente gli occhi di tutti oltre che su Paperini e Fruini erano puntati sull’accoppiata Leopoldo Maestrini-Fabrizia Pons, al via debuttando con una Ford Fiesta R5 della modenese GB Motors Racing. Per loro un sesto posto assoluto in una gara condizionata soprattutto dal doversi adattare ad una vettura completamente da capire per quanto abbia rivelato un notevole potenziale. Qualche difficoltà alla trasmissione in avvio di gara ed anche una strada che non permetteva errori non sono stati certamente di aiuto a Maestrini, che ha saputo comunque trarre il massimo da un impegno che anche in questo caso doveva essere soprattutto di allenamento in vista della stagione che con molta probabilità inseguirà la coppa di VI zona.

Art Motorsport 2.0 aveva al via del “Carnevale” una messe di affiliati, tra equipaggi interi e singoli copiloti, tutti attori con grande impegno e passione, le due caratteristiche principali che la scuderia chiede ai propri portacolori:

Michael Lombardi, tornato alle gare dopo quattro anni con una Peugeot 205 rally, per l’occasione affiancato da Simone Carli, non ha avuto fortuna, dovendo alzare bandiera bianca per problemi al cambio quando occupavano la terza posizione di classe, una delusione che cercheranno di scacciare già dal prossimo Rally del Ciocco.

Andrea Petta, ex kartista alla sua prima gara nei rallies, in gara con al fianco Michelangelo Mancini su una Peugeot 208 R2 ha terminato con il sorriso in quarta posizione di classe. Prestazione di spessore, la sua considerando soprattutto che per lui era tutto nuovo e che certamente le insidie della strada non sono mancate.

Al via a Viareggio vi erano poi diversi copiloti che dal sedile di destra e con il quaderno delle note in mano hanno portato con onore il vessillo di di ART Motorsport 2.0:

Mirko Luisotti navigava Lorenzo Bonucelli su una Clio RS Gruppo N e la joint ha avviato la stagione con successo, andando a vincere la sempre competitiva classe N3;

Ronny Celli, di nuovo alle note dell’esperto Mauro Lenci sulla Peugeot 205 Gruppo A, quindi nella gara storica ha fatto suo il terzo assoluto all’ultimo, confermando la grande forza del pilota che non ha bisogno di presentazioni e comunque il feeling dell’equipaggio che corre insieme da tempo;

Leonardo Matteoni al fianco di Paolo Lenci su una Peugeot 306 Rally Gruppo A finendo con merito in quarta posizione di classe A7;

Jasmine Morelli affiancava Giovanni Lorenzi con la Fiat 127 nella categoria autostoriche. Prima volta sulla Fiat 127, tanto divertimento ma anche un risultato di spessore, il primo di classe 1150 e terzi di raggruppamento.

Gianluca Martinelli navigava il debuttante Michele Marchi sulla Renault Clio RS gruppo N e sono giunti quinti di classe N3, per cui ottimo esordio nel quale la bravura del copilota ha avuto il suo peso;

Martina Fresolone, che assecondava il veloce Lorenzo Ticciati su una Renault Clio gruppo A ha invece versato lacrime per il ritiro, dovuto ad una uscita di strada durante la settima prova.

foto AmicoRally

MAESTRINI IN RIMONTA SULLA FORD

Esordio in terra toscana per G.B. Motors Team che, insieme all’equipaggio composto da Leopoldo Maestrini e Fabrizia Pons, hanno finalmente dato il via alla stagione 2021, partecipando al Rally del Carnevale. La gara si è snodata nell’entroterra viareggino lungo le tre Prove Speciali di “Stiava”, “Orbicciano” e “Pedona”, da ripetersi tre volte per un totale di circa 252 chilometri, di cui circa 53 di tratti cronometrati. La lunghezza ridotta delle Prove ha costretto i piloti a partire “lancia in resta” fina dai primi metri di gara ma, proprio in seguito ad un problema occorso al freno a mano nelle prime due P.S., la gara del forte pilota di Scarlino si è trasformata in una forsennata rimonta, per cercare di risalire dalla 14^ posizione assoluta in cui l’equipaggio si trovava dopo la seconda Prova Speciale. Dopo la tempestiva sistemazione del problema da parte dei ragazzi del G.B. Motors Team, iniziava già dalla terza Speciale (la Pedona 1) la voglia di riscatto di Maestrini, che da quel momento in poi ha costantemente chiuso nella “Top Five” praticamente tutte le restanti P.S., recuperando fino alla 5^ posizione assoluta finale, che sarebbe potuta anche essere migliore senza l’annullamento della seconda ripetizione sulla Stiava (la prova più lunga). Doverosi complimenti vanno all’equipaggio che ha mostrato un ottimo potenziale ed un feeling sempre più consistente con la Fiesta MKII, condotta da “Leo” solo in un’altra occasione, all’inizio dello scorso anno.

foto Martino Araniello

 

Classifiche complete su http://rally.ficr.it

SOCIAL NETWORK RALLY DEL CARNEVALE

Facebook: Click qui
Instagram: Click qui
Sito web: rallydelcarnevale.it

Addetti Stampa: rif. Alessandro Bugelli, Gabriele Michi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright T.V.R. © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.