15° Rally Ronde del Canavese, 103 i partenti con grandi nomi.

Il vero rammarico è quello di dover vedere di nascosto l’effetto che fa. Complici le restrizioni dovute all’emergenza Covid che non permetteranno al pubblico di essere presente. Un vero peccato perché l’elenco iscritti della 15° Ronde del Canavese è davvero riservato ai palati fini.

Credit = TrocelliPictures

Centotre vetture, ventuno quelle iscritte nella classe R5 con alcuni nomi che da soli valgono il prezzo del biglietto. A questi si aggiungono gli equipaggi stranieri ad aumentare l’incertezza se si vuole anche soltanto abbozzare un pronostico. Sarà sicuramente una sfida dall’alto tasso tecnico che le caratteristiche spettacolari della prova di Pratiglione contribuiranno a valorizzare.

E allora vediamoli questi nomi. Con il numero uno prenderanno il via il veneto Marco Signor insieme a Francesco Pezzoli sulla Volkswagen Polo in una gara test in vista della loro partecipazione al Campionato Italiano. La classe della Wrc è rappresentata dagli svizzeri Paolo e Aline Sulmoni sulla Ford Fiesta della DMax . Gli occhi sono ovviamente puntati anche su Corrado Pinzano reduce dalla brillante esperienza nel Ice Challenge che sulle strade canavesane userà la Skoda Fabia della P.A insieme a Marco Zegna.

Oltre ai due biellesi c’è da tenere d’occhio il valdostano Elwis Chentre che da queste parti ha già vinto. Il pilota di Roissan sarà al via sulla nuovissima Skoda di D’Ambra insieme a Fulvio Florean. Oltre a loro ci sarà da seguire la gara di un’altro pluridecorato di questa competizione: Il cuneese Alessandro Gino vincitore nel 2017 e 2018 è presente a bordo di una Skoda Fabia insieme a Daniele Michi.

Le strade piemontesi ritrovano un’altra vecchia conoscenza con lo svizzero Oliver Burri in gara con la Polo di Roger insieme a Chirstophe Cler. Con una vettura identica i francesi Michel e Meryl Giraldo che i bene informati consigliano di tenere molto in considerazione. La classe R5 prosegue con l’emiliano Marcello Razzini il quale disporrà di una Skoda con Rudy Pollet. A dimostrazione di quanto sia difficile formulare un pronostico citiamo inoltre Patrick Gagliasso e Marco Ravera su una Skoda Fabia identica a quella di Mattia Pizio e Davide Cecchetto, oppure la Volkswagen Polo dello svizzero “Il Valli” in gara con Stefano Cirillo, proseguendo con il bergamasco Loris Ghelfi e Gianluca Marchioni sulla Skoda.

Parlando della vettura ceca dobbiamo sottolineare il ritorno alle gare di Gianfranco Vedelago che ritroviamo al volante di una Skoda insieme a Corrado Courthoud e di Angelo Morino anch’egli impegnato con la berlina di Maldà Boleslav insieme a Elena Giovenale. Molto interessante anche la presenza di una Polo N5 con la quale Mario Trolese e Emilio Martinotti cercheranno di ben figurare.

Come di consueto molto presente la pattuglia locale con Cristian Milano,e Gloria Andreis, Elvis Grosso e Ornella Blanco, Fabio Gaudina e Maurizio Rotundo tutti sulle Skoda mentre in classe R2C troviamo Filippo Serena e Luca Pieri su una Peugeot 208, identica a quella di Gianluca Tavelli e Nicolò Cottellero. Non manca alla gara di casa neppure Giovanni Bausano al via con Riccardo Perono su una Fiat 600.

Taglienti e Mariani al 15.mo Rally Ronde del Canavese con la DrcSportManager

Taglienti Graziano e il navigatore Mariani Davide, della scuderia ANG Rally Team (Autofficina Nano Gomme di Monte San Giovanni Campano, Frosinone) e assistiti dalla DrcSportsManagement, saranno alla 15.ma edizione del Rally Ronde del Canavese, la gara che apre la stagione rallystica 2021, in programma il 27 e 28 Febbraio a Rivarolo Canavese, provincia di Torino..
I cavalli vapore da domare saranno quelli Renault Clio Williams A7 che verrà messa a dura prova nella prova speciale su asfalto da ripetere 4 volte.

Il Rally Ronde del Canavese è diventata ormai una gara storica, tradizionale, nel panorama rallystico italiano, quest’anno impreziosita anche da un buona partecipazione di piloti stranieri provenienti da Svizzera, Corsica, fino alla Polonia.
Avversari tosti per i nostri Taglienti e Mariani che però avranno la possibilità di mettersi in luce fin dal primo appuntamento della stagione 2021.
Per Taglienti a Mariani la gara è un fondamentale test in vista del CRZ, Campionato Rally di Zona.

Credit= ?

Collecchio Corse tra Canavese ed altri appuntamenti

Riflettori accesi sulla 15° Ronde del Canavese per Collecchio Corse, dove, con il numero otto sulle fiancate della Skoda Fabia R5 del neonato Lion Team, Marcello Razzini muoverà i primi passi di quest’annata, quelli che lo porteranno verso il Campionato Italiano Rally.

Il pilota di Parma, affiancato da Rudy Pollet alle note, sfrutterà l’appuntamento di Rivarolo Canavese, in programma i prossimi 27 e 28 Febbraio, per raschiare un po’ di ruggine invernale e per prepararsi al meglio in vista di una stagione nella quale punterà ad essere protagonista.

Sei i round che vedranno impegnato il portacolori di Collecchio Corse nella massima serie tricolore nazionale, a partire dal Rally Il Ciocco a metà Marzo e per proseguire con il Rally di Sanremo a metà Aprile, il Rally Targa Florio ad inizio Maggio, il Rally di Roma Capitale a fine Luglio, il Rally Mille Miglia ad inizio Settembre e concludere con il Rally Due Valli ad Ottobre.

Sui quattro passaggi della “Pratiglione”, Razzini dovrà prendere le misure per ritrovare presto la giusta forma.

“Sarà la prima volta al Canavese” – racconta Razzini – “ed avremo un team nuovo ma con uno staff che conosciamo bene da tempo. Il risultato di questa trasferta sarà relativo ma ciò che conta è trovare il giusto affiatamento con la vettura per essere competitivi già dal Ciocco.”

Pa Racing presente al Rally del Canavese con ben 4 vetture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright T.V.R. © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.