Rally Il Ciocco fa il pieno d’iscritti ed apre il CIR Sparco 2021

Centosessantaquattro iscritti, un record che proietta la 44esima edizione del rally Il Ciocco e Valle del Serchio tra le cinque più internazionali e con il maggior numero di adesioni di sempre.

Credit= ?

Sedici equipaggi stranieri, di cui due, Neuville-Wydaeghe e Breen-Nagle, provenienti dai ranghi ufficiali del team Hyundai Motorsport del Mondiale Rally. Ma anche tre campioni italiani come Paolo Andreucci, Giandomenico Basso e Andrea Crugnola, che insieme sommano (in verità soprattutto grazie a “Ucci”) ben quindici titoli tricolori assoluti, negli ultimi venti anni. Con loro i ben nove giovani talenti che cercando di farsi largo tra i migliori, supportati dal progetto ACI Team Italia. Quarantaquattro macchine di categoria R5, le regine della specialità, una fila infinita di Skoda Fabia, ben ventiquattro al via, Hundai i20 e Citroen C3, sei presenze, cinque VW Polo e tre Ford Fiesta, tutte suddivise tra trentasei nella gara CIR Sparco e otto nella gara di Coppa Rally di Zona.

Inizia davvero alla grande il Campionato Italiano Rally Sparco – nuovo e appassionato “title sponsor” della serie tricolore più importante -, un successo travolgente, a dispetto di una situazione generale ancora fortemente condizionata dal virus Covid19.

Da non trascurare, inoltre, la importante ricaduta economica sul territorio di una così numerosa presenza di iscritti, con le strutture ricettive completamente esaurite fino alla città di Lucca.

VALERIO BARSELLA: Sono numeri davvero imponenti che gratificano profondamente il lavoro dello staff di Organization Sport Events, ma anche l’impegno di ACI Sport e della Commissione Rally, presieduta da Daniele Settimo, per dare nuovo appeal, visibilità mediatica e anche premi significativi non solo al CIR, ma in generale a tutte le serie tricolori. Il risultato è sotto gli occhi di tutti. Non posso nascondere, però, il grande dispiacere di non poter condividere “dal vivo” con il pubblico degli appassionati, in prova speciale, una edizione così bella del rally Il Ciocco. Posso assicurare, però, che sia la nostra organizzazione, che ACI Sport, in proprio con una nuova iniziativa, e anche in collaborazione con RAI Sport, insieme ad altre importanti realtà televisive e via web, hanno messo in campo un grande sforzo per consentire di seguire da casa, in pratica, tutto il rally Il Ciocco 2021, prova speciale dopo prova speciale”.

UNA LOTTA PER LA VITTORIA CON UN PLOTONE DI PRETENDENTI

Thierry Neuville, con il nuovo navigatore Martijn Wydaeghe, è al debutto, sulle strade del rally Il Ciocco, occasione colta al volo per fare chilometri “di affiatamento”, su prove speciali dove la conoscenza delle strade è un vantaggio. Il pilota belga del team Hyundai Motorsport, attuale secondo nel Mondiale Rally, insieme al suo team-mate Craig Breen, irlandese come il suo navigatore Paul Nagle, che hanno già corso in Garfagnana, due anni fa, avranno a disposizione due Hyundai i20 R5 e, gioco forza, saranno i punti di riferimento, per il loro curriculum, per tutti gli altri pretendenti alla vittoria. Che sono non pochi. Ad iniziare dal varesino Andrea Crugnola, con Pietro Elia Ometto, campioni italiani rally assoluti in carica, che si presentano al via con la, per loro, nuova Hyundai i20 R5. Crugnola è anche il “capitano” dello schieramento dei giovani piloti dell’ACI Team Italia 2021. Voglia di riscatto, dopo il secondo posto nel CIR 2020, invece, per il veneto Giandomenico Basso, tre volte campione italiano rally, ma anche già campione europeo, che con Lorenzo Granai a fianco, sarà al via, anche lui, con una nuova vettura, rispetto allo scorso anno, la Skoda Fabia R5. E in un rally Il Ciocco così ricco di stimoli, non è voluto mancare Paolo Andreucci, con Francesco Pinelli alle note. Il “re” del CIR, dall’alto dei suoi undici titoli, e sovrano sulle strade di casa, dove ha vinto ben otto volte, si è iscritto con una, per lui, inusuale Skoda Fabia R5. Ma sono molti i “piedi pesanti” che sperano nel “colpaccio” in un rally Il Ciocco così importante.

La lista comprende, in ordine sparso, e dotati di Skoda Fabia R5, il savonese Fabio Andolfi, con Savoia a fianco,  che torna  nel CIR, dopo le concrete esperienze nel Mondiale, sempre sotto le insegne di ACI Team Italia, e il veloce bresciano Stefano Albertini, con Fappani. Con tre Volkswagen Polo R5 ci proveranno il pavese Giacomo Scattolon, con Bernacchini, il trevigiano Marco Signor, con Pezzoli alle note e il lucchese Rudy Michelini, con Perna a fianco, mentre il giovane varesino Damiano De Tommaso, con Bizzocchi, disporrà di una Citroen C3 R5. Ambizioni di podio anche per un altro gruppetto di piloti: il rientrante versiliese Nicola Caldani, con Tania Canton alle note, guiderà una Volkwagen Polo R5, il ligure Fabrizio Andolfi Jr, con Menchini, avrà una Hyundai i20 R5, il reggiano Antonio Rusce,con Farnocchia, sarà a bordo di una Skoda Fabia R5. Ma anche le altre Skoda Fabia R5 del laziale Liberato Sulpizio, con Angeli, di Gianluca Tosi, con Del Barba, di Marcello Razzini, con Pollet, di Thomas Paperini, campione CRZ 6^ Zona 2020, con Monica Cicognini alle note, non sono da trascurare. Con attenzione saranno da seguire gli altri veloci alfieri di ACI Team Italia: il bresciano Luca Bottarelli, con Pasini, il fiorentino Tommaso Ciuffi, con  Gonella, Andrea Mazzocchi, con Silvia Gallotti alle note e Alessio Profeta, con Raccuia, tutti con Skoda Fabia R5 e Marco Pollara, con Mangiarotti, su Citroen C3 R5. In gara, sulle strade di casa, Luigi Marcucci, con Vellini, su Skoda Fabia R5.

GLI ALTRI MOTIVI SPORTIVI DI UN “SUPER-CIOCCO”

Nonostante le restrizioni imposte dalle normative anti Covid19, sono ben sedici gli equipaggi iscritti provenienti da fuori dei confini italiani. Oltre a Neuville e Breen, presenze di prestigio saranno quelle del ceco Filip Mares, campione europeo rally Junior nel 2019, qui al via con una Skoda Fabia R5 e Radovan Bucha alle note, del principe Albert Von Turn und Taxis, in coppia con Ettel, al via con una Skoda Fabia R5 e del giovanissimo estone Robert Virves, con Pruul alle note, al via con una Ford Fiesta Rally4, per la prima gara su asfalto della sua carriera, in preparazione della partecipazione al Mondiale Rally Junior.

A proposito di vetture “Rally4”, vera sfida nella sfida sarà quella tra le Peugeot 208 Rally 4 dell’”ufficiale” Andrea Nucita, in coppia con il fratello Giuseppe, di Lucchesi Jr, con mamma Titti Ghilardi alle note, di Mirco Straffi, con Nesti, di Nicola Cazzaro, con Brunaporto, di Mattia Vita, con Bosi a fianco e le Ford Fiesta R2 di Giacomo Guglielmini, con Giorgio, e di Daniele Campanaro, con Innocenti alle note.

Si preannuncia anche una lotta serrata nella classifica Femminile, con cinque, agguerriti equipaggi, pur con macchine di caratteristiche diverse. Ci saranno Rachele Somaschini, instancabile “promoter” della lotta alla fibrosi cistica, con Giulia Zanchetta a fianco, e la Citroen C3 R5, Patrizia Perosino, con la figlia Veronica alle note, a bordo di una Skoda Fabia R5, Paola Fedi, con Elisa Menichetti e la Renault Clio Super 1600, Luciana Bandini, con Rita Ferrari e la Renault Clio Williams e Rossana Gabrielli, con Miriana Gelasi, su Renault Clio RS Light.

ALTA QUALITA’ ANCHE TRA I PROTAGONISTI DEL “CIOCCO” COPPA RALLY DI ZONA

Sono sessantasette gli equipaggi che si daranno battaglia nel rally Il Ciocco valevole, a massimo coefficiente, per la Coppa Rally di Zona. Tra questi sicuri pretendenti alla vittoria possiamo indicare il lucchese Luca Panzani, vincitore del “Ciocco” CRZ 2020, in coppia con Alessia Bertagna, su Skoda Fabia R5. Stessa vettura che utilizzerà il pistoiese Federico Gasperetti, un passato, anche recente, di importanti titoli tricolori, in coppia con Ferrari, mentre lo spezzino Claudio Arzà, con Moriconi a fianco, scende in campo con la Citroen C3 R5. Immancabile al via anche il patron Andrea Marcucci, con Gonnella, e la Skoda Fabia R5.

CLICCA QUI PER SCARICARE L’ELENCO ISCRITTI

 

AL “VIA” IL 2021 TRICOLORE DI RUDY MICHELINI

Dieci prove speciali per rinnovare la sfida ai vertici del Campionato Italiano Rally Asfalto e confermare la bontà di un “pacchetto” oramai consolidato. Nel fine settimana vedrà Rudy Michelini proporsi al volante della Volkswagen Polo R5 messa a disposizione dal team PA Racing, vettura equipaggiata da pneumatici Michelin con la quale affronterà l’appuntamento inaugurale del Tricolore 2021. Al fianco del portacolori della scuderia Movisport siederà Michele Perna, copilota con cui verranno condivise le due giornate di gara.

L’occasione, quella offerta al driver lucchese, per alimentare legittime ambizioni legate ad un 2020 caratterizzato da episodi sfortunati ma che ha posto in risalto la bontà di una comunione d’intenti che ha interessato equipaggio, team e fornitore di pneumatici.

“Torniamo ad affrontare il Rally Il Ciocco nella sua veste gara inaugurale del Campionato Italiano Rally, come tradizione vuole – il commento di Rudy Michelini – partiamo carichi, consapevoli delle nostre possibilità anche se il livello tecnico espresso dal plateau di avversari è aumentato. Ripartiamo da quegli elementi sui quali sappiamo di poter contare: il team, la vettura e le coperture Michelin”.

Il Rally Il Ciocco vedrà i motori delle vetture protagoniste accendersi in occasione dello shakedown, in programma venerdì mattina. Alle ore 16, la partenza della gara dalla tenuta “Il Ciocco” di Castelvecchio Pascoli, location che vedrà i protagonisti mandare in archivio il primo appuntamento di Campionato Italiano Rally, alle ore 18 di sabato 13 marzo.

foto Bettiol

 

INNOCENTI-LENZI DELLA SQUADRA CORSE CITTA’ DI PISA PARTECIPERA’ AL RALLY IL CIOCCO

Dopo la presentazione degli equipaggi della Squadra Corse Città di Pisa partecipanti alla gara valevole per il CRZ, ecco che il sodalizio pisano presenta l’equipaggio che invece sarà presente alla gara principale cioè la manifestazione valevole per il Campionato Italiano Rally Sparco 2021. Infatti il duo composto da Manuel Innocenti Andrea Lenzi con la usuale Renault Twingo con il numero 107 sulle fiancate effettuare l’impegnativa gara principale che prevede dieci prove speciali aventi un chilometraggio di 93,42 Km su un percorso di oltre 300 Km. Una gara impegnativa che inizierà venerdì 12/3 con la breve e spettacolare prova all’interno della tenuta del Ciocco di 1,98 Km. tra l’altro da seguire in diretta televisiva per poi proseguire il sabato quando saranno in programma le rimanenti nove prove speciali che saranno tre da ripetersi tre volte Massa-Sassorosso di Km. 6,90, Careggine di Km. 14,90 e Molazzana di Km. 8,68 . Mentre venerdì la manifestazione partirà alle 16,20 mentre sabato la partenza è prevista alle ore 7.00 per poi arrivare alle 18.00..

“Una gara impegnativa, quella del Ciocco, “esordisce Manuel Innocenti e prosegue “teniamo tanto alla gara  di casa e le prove sono belle. Le condizioni dovrebbero essere buone. La macchina è stata ben preparata e ce la metteremo tutta per fare bella figura.”

Una gara impegnativa quindi dove sarà importante tenere fin dall’inizio un bel ritmo senza però eccedere in quanto piena di insidie come una gara di Campionato Italiano deve essere, completa e tecnicamente valida, Innocenti Lenzi sono pronti ad affrontare così a prima gara di CIR 2021.

Credit= ?

 

LA RALLY REVOLUTION+1 PRESENTE AL RALLY DEL CIOCCO CON DELLA MAGGIORA-FAVALII

Un inizio di stagione decisamente impegnativo per la scuderia Rally Revolution +1 che ha continuato ad ottenere ottimi risultati dopo la gara d’esordio al Rally del Carnevale con il patron Pierluigi Della Maggiora che affiancato da Valerio Favali è rientrato nei top ten dell’assoluta con la propria Skoda Fabia R5.  Altrettanto notevole il risultato ottenuto dal neo inedito equipaggio della Rally Evolution +1 composto da Cristiano Bianucci e Sauro Farnocchia al recente Rally Valle del Tevere, appuntamento del Race Day Terra 2020-2021  sempre su Skoda Fabia R5 all’esordio su terra. Il duo ha “rischiato” di rientrare nei top ten dell’assoluta.  Una gara in crescendo per Bianucci che ha preso prova dopo prova confidenza sul fondo sterrato dove correva per la prima volta e a distanza di un paio d’anni dalla sua ultima gara.  Ma gli impegni proseguono e la Rally Revolution +1 proseguirà la stagione il prossimo week end dove sarà presente con l’inossidabile Pierluigi Della Maggiora affiancato dal fido Valerio Favali per affrontare l’impegnativo Rally Il Ciocco e Valle del Serchio primo dei sei appuntamenti in programma del CRZ 6° Zona (Campionato Rally Zona) importante per avere un coefficiente pari a 1,5 e quindi pesante ai fini del Campionato.

“Si è sicuramente importante fare una bella gara e guadagnare punti importanti in ottica di CRZ “ dice Della Maggiora e prosegue “abbiamo testato al Rally del Carnevale la macchina, le strade della Garfagnana saranno impegnative e sarà necessario prendere un bel ritmo fin dalle prime battute. Il lotto degli avversari è ben nutrito e tutti vorranno ben figurare, ma noi ce la metteremo tutta per ben figurare.”

Molta decisione da parte del pilota della Rally Revolution +1 che  sarà da seguire lungo le sette prove speciali in programma per la gara del CRZ che prevede la prima prova speciale venerdì 12 marzo con la Power Stage di quasi due chilometri dentro la tenuta del Ciocco e proseguire  sabato  13 marzo con le altre sei prove che saranno Massa- Sassorosso di Km. 6,90 , Careggine di Km. 14,90 e Molazzana di Km. 8,68 da ripetersi due volte per Km. 62,94 di tratti cronometrati su un percorso globale di Km. 203,22 intermezzate ad ogni giro da un Parco Assistenza.

Una gara quindi molto coincisa quella che Della Maggiore e Favali dovranno affrontare questo week end dove sarà importante arrivare in fondo e non commettere errori. Come da protocollo anche il Rally del Ciocco sarà effettuato a porte chiuse e quindi senza pubblico, un piccolo sacrificio per poter proseguire l’attività sportiva in attesa della fine di questa pandemia che ha condizionato oramai da tempo tutta l’attivirtà sportiva e non.

Credit= ?

 

La Porto Cervo Racing al Rally Il Ciocco e Valle del Serchio con Moricci-Garavaldi (Skoda Fabia R5).

Un altro importante appuntamento per la Porto Cervo Racing e i suoi portacolori. In Toscana, il 12 e 13 marzo, la Scuderia sarà allo start del 44° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio valido come prima prova del Campionato Italiano Rally Sparco 2021. A rappresentare il Team nella massima serie tricolore dei rally ci saranno Paolo Moricci e Paolo Garavaldi a bordo della Skoda Fabia R5 (con il numero 33 sulle fiancate) fornita dalla Pavel Group.

Insieme nell’abitacolo da oltre vent’anni, durante i quali hanno conquistato numerose vittorie assolute, podi e piazzamenti di prestigio, Moricci e Garavaldi cercheranno di riprendere il giusto ritmo in vista dell’intensa stagione agonistica che li attende.

“Partiremo con l’obiettivo di fare bene”, ha detto il pilota Paolo Moricci, “poi ci auguriamo di aver fortuna e che tutto vada per il verso giusto. Stiamo correndo con le gomme Michelin, al Rally del Carnevale dovevamo fare dei test, ma non c’è stata l’occasione, e al Ciocco avremo da provare più soluzioni. Parteciperemo ad una gara con un bellissimo parco partenti”.

Infatti, per l’equipaggio della Porto Cervo Racing, la gara in programma nella provincia di Lucca sarà anche l’occasione di confrontarsi con il meglio del rallismo italiano e una spruzzata di mondiale, in una prova molto competitiva con ben 164 iscritti, 44 vetture R5, sedici equipaggi stranieri di cui due provenienti dal Mondiale Rally.

“E’ un elenco partenti ben nutrito”, ha commentato il co-pilota Paolo Garavaldi, “di caratura internazionale, per non dire mondiale. Miglior palcoscenico di questo, per provare, direi che in Italia, in questo momento, non ce n’è”. Dopo il problema che ho avuto al Rally del Carnevale, abbiamo fatto un’altra sessione di test, una giornata intera, dove il mio pilota ha potuto mettere a posto la macchina per le gomme Michelin, in quanto correremo tutta la stagione con questi pneumatici, e ci presentiamo alla prima prova di Campionato Italiano sperando di iniziare a fare un po’ di apprendistato e di prendere un passo giusto”.

Seppure con un percorso “compresso”, in ossequio alle indicazioni e alle norme varate da ACI Sport per i rally dei campionati tricolori in epoca “Covid-19”, il Rally Il Ciocco e Valle del Serchio rimane una gara di spessore, impegnativa e ricca di insidie. La gara, che inizierà venerdì 12 marzo alle ore 16.30 con la Super Prova Speciale all’interno della Tenuta Il Ciocco, si svilupperà quasi interamente nella giornata di sabato 13 marzo. Tre le prove speciali (Massa Sassorosso, Careggine e Molazzana) da ripetere altrettante volte (oltre 90 chilometri cronometrati), con partenza alle 8.19 e arrivo finale previsto alle 18.00.

“A livello tecnico, rispetto alle edizioni passate”, ha concluso Garavaldi, “le prove non sono lunghissime, però il ritmo sarà alto sin da subito. Sarà importante essere concentrati sin dal primo metro di prova speciale, perché l’errore lo paghi doppio, in quanto c’è poco tempo e pochi chilometri di prova speciale per recuperare. Non puoi fare un passo di ‘attendista’ per poi dopo, magari, fare una prova più focalizzata, qui, sin dalla prima prova speciale, bisogna ‘attaccare’ per stare attaccati al gruppo dei big, di quelli che hanno il passo, o perlomeno, per cercare di provarci. Ringraziamo la Pavel Group nelle persone dei fratelli Lenzi che mettono a disposizione la vettura, gli sponsor che ci supportano, in primis la ditta del mio pilota, la T Tecnica, inoltre, la Scal, la DibiService che, oltre ad essere sponsor, sono amici, e non ultima, la Porto Cervo Racing che ci sostiene costantemente e ci fa estremamente piacere”.

Intanto, nel rinnovato sito internet della Scuderia Porto Cervo Racing www.portocervoracing.it – che integra la comunicazione offerta attraverso le pagine Social (Facebook, Instagram, Twitter e Youtube) – è possibile trovare tutte le notizie relative alle attività del Team, con la sezione, tra le altre, creata per i suoi piloti e co-piloti. Inoltre, è presente un “sito nel sito” interamente dedicato al “Rally Terra Sarda” organizzato dalla Porto Cervo Racing, valido come ultima prova della Coppa Rally di Zona e per il Sardegna Rally Cup, in programma il 2 e 3 ottobre 2021.

HP SPORT RRT AL RALLY IL CIOCCO CON LUCCHESI Jr. SU 208 RALLY4 A CACCIA DEL TITOLO 2021

Parte dalla Toscana e più precisamente dalla Garfagnana con il 44° rally Il Ciocco la stagione sportiva di HP Sport RRT nell’ambito del campionato italiano rally 2021.
Nel CIR Asfalto Due Ruote Motrici e 208 Rally Cup TOP – HP Sport RRT schiera il giovane talento Christopher Lucchesi Jr. reduce da un test Pirelli sulle strade della provincia di Arezzo al fine di affrontare al meglio la prima sfida tricolore con la nuova 208 Rally4 della GF Racing. Ben 165 iscritti alla prima gara del massimo campionato nazionale, un rally entrata di diritto ormai nella storia del rallismo nazionale e che anche in questo 2021 sarà la prima delle otto prove in programma per l’assegnazione del titolo tricolore. Lucchesi Jr. è pronto alla nuova sfida con alle note l’esperta Titti Ghilardi, determinato a partire con la marcia giusta per la rincorsa al titolo riservato nel CIRA (Due ruote Motrici) oltre che nel 208 Rally Cup Top di Peugeot, una serie che si annuncia combattuta, come tradizione.
Il rally si svilupperà interamente nella giornata di sabato 13 marzo, che prevede tre prove speciali (Massasassorosso – Careggine – Molazzana) da ripetere tre volte, con la spettacolare “Power Stage” di venerdì 12, la disputa della Super Prova Speciale all’interno della Tenuta Il Ciocco, la prima della stagione che assegnerà punti aggiuntivi (1-2-3) ai primi tre classificati e che verrà interamente trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport. Dunque riepilogando nel dettaglio: venerdì 12 marzo le verifiche tecniche e lo shakedown, che precederà di poche ore la partenza del 44° rally Il Ciocco e Valle del Serchio alle 16:00 e lo start alle 16:20 della Super Prova Speciale. Sabato 13 marzo alle 7:00 il via della seconda sezione del rally, con arrivo finale previsto alle 18:00 del primo equipaggio. Direzione Gara, servizi, Sala Stampa, verifiche, parco assistenza, partenza e arrivo, sono concentrati totalmente all’interno della Tenuta Il Ciocco.

Credit= Altero Lazzerini

Tre portacolori siciliani a caccia di successi al Ciocco

Due equipaggi giovanissimi sono stati selezionati in ACI Team Italia, la nazionale tricolore dove su Skoda Fabia nella versione EVO 2 R5 ci saranno i palermitani Alessio Profeta e Sergio Raccuia, mentre farà l’esordio sulla Citroen C3 R5 l’altro palermitano di Prizzi Marco Pollara che avrà Daniele Mangiarotti, entrambe auto della classe regina.

Inizia in Garfagnana anche il programma ufficiale Peugeot per Andrea e Giuseppe Nucita, dopo il successo nella Coppa Italia Rally 2020, i fratelli messinesi di Santa Teresa Riva adesso sulla nuova 208 R4 a trazione anteriore, vestono la casacca della filiale racing italiana della casa francese.

Tutti e tre gli equipaggi hanno esperienza e grinta per essere protagonisti del primo round del Campionato Italiano Rally Sparco, che nel week end del 9 maggio vivrà in Sicilia il terzo appuntamento alla 105^ Targa Florio.

-“Che sia una grande stagione per tutti e che segni una ulteriore crescita di una specialità dai numeri e dal livello decisamente alti, che ne fanno il riferimento internazionale. Lo affermo in qualità di Presidente della Commissione Rally – sono parole di Daniele Settimo – In veste di Delegato/Fiduciario Regionale auspico il meglio per i piloti siciliani, tutti di elevato spessore e tutti con l’esperienza giusta per essere primi attori nella serie A di questa disciplina”-.

www.acisportdelegazionesicilia.it è il sito web ufficiale della Delegazione.

 

GRANDI NUMERI PER ART MOTORSPORT 2.0 ALLA PRIMA TRICOLORE DEL CIOCCO

Grande fermento, in casa ART Motorsport 2.0, per l’avvio tricolore del 44° Rally del Ciocco e Valle del Serchio, questo fine settimana in quello che sarà un appuntamento da grandi firme, con ben 11 portacolori, 7 equipaggi completi e 4 copiloti, con i fari puntati sull’esordio nel palcoscenico del tricolore “asfalto” di  Thomas Paperini e Simone Fruini, con la Skoda Fabia R5 di MM Motorsport.  Parte dunque la stagione nella massima serie nazionale di rally della coppia pistoiese, che già quest’anno ha all’attivo un risultato di vertice, il terzo posto assoluto al “Carnevale” di un mese fa, ottimo training per i successivi impegni.

Art Motorsport 2.0 non potrà invece contare sulle prestazioni di Luca Artino e Andrea Gabelloni, i quali non potranno essere al via della gara con la Skoda Fabia R5, di MM Motorsport anche in questo caso, per problemi personali del pilota, in quarantena preventiva per Covid, rimandando il debutto stagionale probabilmente al Rally della Valdinievole e Montalbano del prossimo maggio.

Al via del Ciocco altri equipaggi in grado di dire la loro in un contesto decisamente competitivo anche nella parte riservata alla coppa di VI zona (CRZ), che avvia qui il proprio cammino stagionale, peraltro con il coefficiente maggiorato di 1,5:

Sicuramente occhi puntati su Lorenzo Nesti – Umberto Butelli al debutto con la nuova Ford Fiesta rally4 e ci saranno poi Federico Rossi-Christian Panzani (Renault Clio R3C), Lorenzo Bonuccelli-Mirko Luisotti (Renault Clio RS N3),

Michael Lombardi – Simone Carli (Peugeot 205 rally A5), Dario e Donato Iozzia (Fiat Seicento sporting A0); e sarà alla sua seconda esperienza rallistica dopo l’esordio al “Carnevale” Andrea Petta, con alle note Michelangelo Mancini (Peugeot 208 R2).

Quattro i co-driver in gara: Ronny Celli copilota di Mauro Lenci (Skoda Fabia R5) nel CIR cerca il risultato d’effetto con un driver d’eccezione quale è l’esperto e blasonato lucchese, David Demari sarà al fianco di Andrea Simonetti (Renault Clio R3C), Gianluca Martinelli sarà a legger le note a Michele Marchi su una Renault Clio RS e Martina Fresolone partirà con Luca Del Testa (Fiat 600 kit A0).

Credit= ?

 

Il CIR ASFALTO SCATTA DAL CIOCCO, RAZZINI C’È

È scattato ufficialmente il conto alla rovescia che scandisce le ultime giornate verso l’apertura del sipario sul Campionato Italiano Rally Asfalto 2021, in programma il primo round della massima serie tricolore con il Rally Il Ciocco e Valle del Serchio.

Il prossimo fine settimana, Venerdì 12 e Sabato 13 Marzo, Marcello Razzini sarà della partita, non in veste di partecipazione spot ma con la volontà di essere protagonista di spessore.

“Dal Ciocco inizia il nostro cammino nel Campionato Italiano Rally” – racconta Razzini – “ed abbiamo deciso quest’anno di essere presenti nella massima serie nazionale perchè vogliamo confrontarci con i migliori asfaltisti d’Italia. Sappiamo che qui il livello della sfida sarà altissimo ma questo è un ulteriore stimolo dal quale ricavare la forza per cercare di essere competitivi.”

Non un debutto, quello del pilota di Parma affiancato da Rudy Pollet, avendo già disputato il Ciocco in due occasioni e con l’undicesimo assoluto targato 2019 quale miglior piazzamento.

Il pilota della Skoda Fabia R5, messa a disposizione dal neonato Lion Team ed iscritta per i colori di Collecchio Corse, è desideroso di mettere a frutto gli sviluppi tecnici post Canavese.

“Abbiamo già corso qui due volte” – sottolinea Razzini – “ed il migliore risultato è stato quello del 2019 quando abbiamo concluso con un undicesimo assoluto che è stato penalizzato da una foratura. Abbiamo già avuto una prima presa di contatto la scorsa settimana, alla Ronde del Canavese, dove abbiamo preso le misure a tutto il pacchetto a nostra disposizione. Abbiamo apportato alcune modifiche all’assetto e siamo desiderosi di testarne, al Ciocco, i benefici.”

In virtù delle restrizioni tutt’ora attive il Ciocco 2021 proporrà una novantina di chilometri cronometrati, divisi su tre prove speciali da ripetere per altrettanti passaggi al Sabato e con la tradizionale super speciale spettacolo “Il Ciocco” (1,98 km) ad aprire le danze al Venerdì.

I primi riscontri di questa stagione arriveranno quindi dal trittico composto da “Massa – Sassorosso” (6,90 km), “Careggine” (14,90 km) e “Molazzana” (8,68 km)

“Il Ciocco è molto impegnativo” – conclude Razzini – “ma apprezzo il percorso proprio per la sua difficoltà e per le sue caratteristiche. Il risultato lo vedremo ma l’impegno è al massimo.”

BB COMPETITION E CLAUDIO ARZA’ AL VIA DELLA COPPA RALLY DI ZONA

E’ pronto ad impugnare nuovamente il volante della Citroën C3 R5, Claudio Arzà. Il presidente della scuderia BB Competition vedrà l’avvio della propria programmazione sportiva concretizzarsi sulle strade dell’appuntamento inaugurale della Coppa Rally di Zona, articolato nel fine settimana con le prove speciali “disegnate” tra Mediavalle e Garfagnana, teatro del Rally Il Ciocco.

Sul sedile della vettura, già utilizzata con ampia soddisfazione nella passata stagione ed al centro di una collaborazione tra il team PRT di Daniele Pellegrineschi e G.Car Sport, il pilota spezzino cercherà di elevarsi ai vertici del confronto alimentando le prospettive di una stagione che lo vedrà affrontare, oltre alla Coppa Rally di Zona, anche il Campionato Italiano WRC.

Al fianco di Claudio Arzà, nel ruolo di copilota, siederà Massimo Moriconi mentre, dal punto di vista tecnico, la vettura sarà equipaggiata con pneumatici Michelin, marchio al centro di una serie che lo stesso driver ha posto come obiettivo in entrambi i contesti in programma. Sulle prove speciali del “Ciocco”, nel format valido per la Coppa Rally di Zona, riporranno le proprie ambizioni anche Nicola Angilletta e Michael Adam Berni, chiamati ad esprimersi sulla Peugeot 106 Kit “gommata” Michelin messa a disposizione dal team SMD Racing. Per l’equipaggio, reduce da un Rally del Carnevale archiviato sul podio di classe, l’occasione per elevarsi sulle strade dell’appuntamento toscano più atteso.

foto Amicorally

 

LUCA PANZANI CONFERMATO AL CIOCCO “REGIONALE” CON LA FABIA R5

Pronto alla seconda gara dell’anno, puntando al terzo alloro in carriera. Cercando il bis al Ciocco. E’ su queste tre lunghezze d’onda, che Luca Panzani conferma essere al via del prossimo 44° Rally del Ciocco e Valle del Serchio, tornando a proporsi al volante della Skoda Fabia R5 di Pavel Group, con al fianco la propria compagna Alessia Bertagna.

Squadra che vince non si cambia, dunque ed anzi, proprio con questi presupposti Panzani proverà a bissare il successo al Ciocco “nazionale” dello scorso agosto. L’operazione è stata fortemente stimolata da Pavel Group con la collaborazione di Jolly Racing Team, che hanno ferma intenzione di farla da protagonisti nel contesto regionale oltre che proporsi in un palcoscenico d’effetto come quello tricolore

Adesso, di concerto con la squadra ed anche con Jolly Racing Team, si cercherà di mettere bene a fuoco l’appuntamento del Ciocco, questo fine settimana, per dare continuità a questo alloro e verificare poi le possibilità che la stagione agonistica potrà dare.

“Proviamo a partire bene per la VI zona dal Ciocco, visto anche il punteggio maggiorato di coefficiente 1,5. Una gara cui sono ancor più legato dallo scorso anno, in quanto ha segnato la mia prima vittoria assoluta. Il rally “Carnevale” è servito a riprendere bene le misure della Fabia a ritrovare il feeling, gli equilibri giusti, al Ciocco cercheremo di migliorare a tutto tondo. Conto ovviamente sul supporto di Pavel Group, cui va il più grande ringraziamento per il sostegno che mi sta offrendo, di certo avrò grande collaborazione da Alessia e da tutti coloro che ci seguono con tanta passione. La stagione comunque la vivremo passo dopo passo, non è facile stabilire un budget per correre ad alto livello, soprattutto in momenti come questo. Per questo ringrazio i partner che ci permettono di essere in gara”.

Il Rally Il Ciocco valido per la CRZ, vera e propria gara nella gara, con sfide avvincenti per la vittoria, vedrà i suoi protagonisti sfidarsi nella Super Prova Speciale del venerdì, mentre al sabato prenderanno il via dopo il primo giro di prove speciali della gara tricolore.

Credit= AmicoRally

 

PARTE LA “CAMPAGNA TRICOLORE” DI MOVISPORT: AL CIOCCO CON GRANDI ASPETTATIVE

Sarà un Campionato Italiano Rally da “grandi firme”, quello che Movisport ha organizzato per il 2021, partendo da questo fine settimana dalle selettive “piesse” del Ciocco, in Toscana, provincia di Lucca.

Per la prima tricolore, il 44° Rally del Ciocco e Valle del Serchio, la scuderia reggiana propone ben nove equipaggi, ma soprattutto propone il top tra i driver, schierando il Campione in carica Andrea Crugnola ed il vice, Giandomenico Basso, per il quale è un ritorno con i colori della Scuderia.

Obiettivi importanti, per entrambi, decisi a fare man bassa di vittorie, l’uno per bissare lo scudetto, l’altro per riscatto dopo la delusione del mancato titolo all’ultima gara del 2020. Crugnola, che in coppia con Pietro Ometto ha rinnovato la collaborazione con il sodalizio, avrà a disposizione una Hyundai i20 R5 a titolo ufficiale e Basso, assecondato dal fido Lorenzo Granai, una Skoda Fabia R5 ed entrambi hanno ben chiaro l’obiettivo: partire con la marcia giusta dal Ciocco, facendo presagire una vera lotta “in casa”. Crugnola ha vinto l’ultimo “Ciocco dello scorso agosto, Basso lo ha vinto quattro volte, l’ultima nel 2019: decisamente sintomatico pensare ad un dualismo tanto spettacolare quanto entusiasmante.

Tra i tanti motivi di interesse al Ciocco Movisport propone poi “nomi” di rilievo per il Campionato Asfalto (CIRA), dove Rudy Michelini (con Perna alle note sulla VolksWagen Polo R5), Marco Pollara (con Mangiarotti su una Citroen C3 R5) e Giacomo Scattolon (insieme a Bernacchini su VolksWagen Polo R5) si presentano ai nastri di partenza come tra i più accreditati al successo sia in gara che nella stagione. Una stagione dove non mancheranno certo gli avversari.

Poi, Gianluca Tosi – Alessandro Del Barba, sulla fida Skoda Fabia R5 tornano al Ciocco per l’ennesima occasione come ottimo allenamento in vista della stagione che hanno annunciato sarà sia nell’IRCup che nella Coppa di V zona. Un allenamento che potrebbe portarsi come in passato a farsi notar nella mischia tricolore, e della partita saranno anche Matteo Bonini – Paolo Zanini, su una Hyundai i20 R5,  Matteo Lusoli – Giacomino Mucci e Davide Tiziani – Eugenio  Razzari, entrambi a bordo dell’intramontabile (Renault Clio S1600).

Ci sarà poi presenza di un’altra top car nella parte della gara riservata alla prima prova della Coppa Rally di VI zona (CRZ): sarà la Ford Fiesta R5 affidata a Marco Ferrari – Maurizio Casari, anche loro in cerca di gloria tra i diversi forti driver locali che hanno annunciato essere al via.

foto Bettiol

 

PAVEL GROUP ALLA PRIMA DEL CIOCCO

 Pronti per un fine settimana di alto profilo, stimolante ed avvincente. PAVEL GROUP è dunque pronta all’impegno del 44° Rally del Ciocco e Valle del Serchio.

Al via due Skoda Fabia R5 allestite nella factory di Serravalle Pistoiese, affidate rispettivamente a Paolo Moricci e Paolo Garavaldi ed a Luca Panzani con Alessia Bertagna.

Moricci e Garavaldi, portacolori della Porto Cervo Racing, che lo scorso mese hanno mancato la partenza al “Carnevale” per una indisposizione del copilota, sono pronti ad avviare la stagione al meglio, sono infatti inseriti nel loro dei partecipanti al “tricolore”, dunque misurandosi con i migliori interpreti del rallismo nazionale, una nuova sfida dopo quella esaltante trascorsa al “mondiale” di Monza lo scorso dicembre. Stessa vettura e stesse lunghezze d’onda, dunque, per la coppia di Montecatini Terme, che cercherà un piazzamento d’onore in un contesto decisamente competitivo, buono anche per una ulteriore crescita tecnica e sportiva.

Luca Panzani ed Alessia Bertagna, con il vessillo di Jolly Racing Team, saranno invece impegnati in quella che sarà la prima prova della Coppa di VI zona a coefficiente peraltro maggiorato, in una gara che avrà però un chilometraggio più corto rispetto alla prova “tricolore”. La coppia lucchese è reduce dal successo il mese scorso al “Carnevale” e al Ciocco Panzani cerca un “bis” di allori dopo quello ottenuto lo scorso anno ad agosto, gara corsa con Francesco Pinelli alle note, che fu il suo primo successo assoluto in carriera.

Credit= AmicoRally

 

MM MOTORSPORT TRA CAMPIONATO ITALIANO RALLY E COPPA RALLY DI ZONA

Sul sedile della nuova Skoda Fabia R5 Evo salirà Thomas Paperini, chiamato ad affrontare i primi chilometri della massima serie con l’obiettivo di accumulare esperienza al cospetto degli esponenti del Campionato Italiano Rally Asfalto. Al fianco del portacolori di ART Motorsport 2.0 siederà Simone Fruini, parte integrante di un progetto condiviso con MM Motorsport e volto alla crescita del giovane driver pistoiese. Format “tricolore” anche per Andrea Marcucci, atteso al volante della Skoda Fabia R5 sui chilometri dell’appuntamento più atteso, quello di apertura della massima espressione della specialità. L’occasione per ottimizzare ulteriormente il feeling con la vettura boema, utilizzata nel 2020 sia in occasione del Rally Il Ciocco che del Ciocchetto Event. Un’esperienza, la quarta sul sedile della Skoda Fabia R5, che il pilota locale condividerà con il codriver Richard Gonnella. Al “via” dell’appuntamento inaugurale del Campionato Italiano Rally sarà anche Luigi Marcucci, al secondo utilizzo di una Skoda Fabia R5 che – in occasione del debutto sulle strade del Ciocchetto Event dello scorso dicembre – ha assecondato le sue aspettative garantendogli la “top ten” finale. Ad affiancare il giovane driver sulle strade “di casa” sarà ancora Simone Vellini, copilota divenuto – negli anni – elemento costante nella programmazione sportiva.

Una cornice di spessore, il Rally Il Ciocco, che vedrà MM Motorsport attesa protagonista anche nel confronto riservato alla Coppa Rally di Zona. A rappresentare il team di Porcari nella prima manche regionale sarà Pierluigi Della Maggiora, reduce da un Rally del Carnevale che lo ha assecondato sia in termini di risultato che prestazionali. Al portacolori della scuderia asd Rally Revolution +1 sarà ancora affidata la Skoda Fabia R5, condivisa con Valerio Favali, vettura con la quale cercherà ulteriori conferme in merito all’utilizzo delle coperture Pirelli, utilizzate per la prima volta proprio in occasione del recente impegno sulle strade della Versilia. Ottime sensazioni alla partenza anche per Davide Giovanetti, atteso alla conferma sulla Peugeot 208 R2B a margine della seconda posizione di classe conquistata al Rally del Carnevale. Affiancato dal copilota Alessio Rossi, il giovane portacolori di Dimensione Corse sarà chiamato ad alimentare le ambizioni di un percorso rivolto, con MM Motorsport, alla Coppa Rally di Zona VI.

Credit= Martino Areniello

 

È il momento per Mazzocchi ed Andolfi

L’attesa è finita, il Campionato Italiano Rally Sparco di M33 prenderà finalmente il via venerdì 12 marzo per il 44° Rally il Ciocco e Valle del Serchio, in Garfagnana.

L’evento che per molte edizioni ha tenuto a battesimo la massima serie tricolore, torna ad essere appuntamento d’apertura dopo l’anomala stagione 2020 e il team con base a Roma inaugura così il suo impegno con i due equipaggi ACI Team Italia che porteranno in gara altrettante Škoda Fabia R5. Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti saranno al via con il numero #14 con la vettura gommata Pirelli, mentre con il #15 scenderanno in prova speciale Fabio Andolfi e Stefano Savoia equipaggiati con pneumatici Michelin.

Dopo le positive sessioni di test in Piemonte che hanno impegnato entrambi gli equipaggi in una meticolosa ricerca della migliore messa a punto per l’evento, M33 si prepara per una sfida particolarmente importante dato che le oltre 35 vetture R5 al via e il chilometraggio ridotto per le questioni sanitarie obbligheranno i piloti ad entrare immediatamente nel ritmo per cercare di recitare un ruolo da protagonisti.

“Non abbiamo esperienza su questa vettura – ha commentato Mazzocchi – e la mia ultima partecipazione al Ciocco risale al 2018 quando ho chiuso secondo del CIR Junior. La gara è sicuramente molto bella anche se altrettanto tecnica, un bel banco di prova per iniziare l’avventura con M33 e con la Škoda Fabia R5 gommata Pirelli. Visto il parco partenti dovrò essere onesto con me stesso, cercare di trarre il meglio, imparare metro dopo metro e alzare il ritmo laddove mi sentirò di farlo. Sono sicuro che potremo toglierci qualche soddisfazione”.

“Onestamente non ho precedenti al Ciocco – ha aggiunto Andolfi – ho corso qui solo nel 2013, ma la gara si è conclusa con un ritiro. Sarà quindi tutto abbastanza nuovo per me, tranne la vettura che conosco oramai piuttosto bene. In condizioni normali direi che oltre allo shakedown anche le prime prove potrebbero fornire dei dati importanti per migliorare la resa del pacchetto tecnico e delle gomme Michelin su queste strade, ma con il programma 2021 che prevede all’incirca 94 chilometri cronometrati e dieci speciali sarà fondamentale essere sul pezzo fin dal primo metro di gara. Ce la metteremo tutta, gli avversari sono tanti e tosti”.

Credit= ?

POTREBBE INTERESSARTI:

Seppure con un percorso “compresso”, in ossequio alle indicazioni e alle norme varate da ACI Sport per i rally dei campionati tricolori in epoca “Covid-19”, il rally Il Ciocco e Valle del Serchio rimane una gara di spessore, impegnativa e ricca di insidie, con prove speciali i cui nomi hanno un posto fisso tra quelle leggendarie del C.I.R..

Il rally si svilupperà quasi interamente nella giornata di sabato 13 marzo, che prevede tre prove speciali – Massasassorosso, Careggine e Molazzana – da ripetere tre volte, con l’“antipasto” gustoso e spettacolare di venerdì 12, che ha in programma la disputa della Super Prova Speciale all’interno della Tenuta Il Ciocco, la prima “Power Stage” della stagione, che verrà interamente trasmessa su Rai Sport.

Anche le altre prove speciali del rally Il Ciocco avranno una copertura televisiva che permetterà, in pratica, di seguire l’intera gara.

Il cuore dell’evento, con Direzione Gara, servizi, Sala Stampa, verifiche, parco assistenza, partenza e arrivo, sarà concentrato totalmente all’interno della Tenuta Il Ciocco.

Il rally Il Ciocco e Valle del Serchio ha in programma le ricognizioni del percorso nella giornata di giovedì 11 marzo, che in serata prevede le verifiche e punzonatura per i piloti prioritari e per gli iscritti al CIR.

Venerdì 12 marzo a calendario le verifiche tecniche e lo shakedown, che precede di poche ore la partenza del 44° rally Il Ciocco e Valle del Serchio, alle ore 16.20 e lo start, alle ore 16.30 della Super Prova Speciale.

Sabato 13 marzo alle ore 7.00 il via della seconda sezione del rally, con arrivo finale previsto alle ore 18.00.

L’edizione 2020 del rally Il Ciocco e Valle del Serchio ha visto la vittoria di Crugnola-Ometto (Citroen C3 R5), mentre Albertini-Fappani (Skoda Fabia R5) si sono aggiudicati la classifica CIRA.

 

CLICCA QUI PER SCARICARE L’ELENCO ISCRITTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright T.V.R. © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.