Il ritorno di Loeb nel WRC?

Sebastian Loeb. Meglio com’era?

Nelle ultime settimane si è scritto molto sul nove volte campione del mondo e su un possibile futuro con M-Sport Ford World Rally Team. Sarebbe una rimonta di troppo o l’alsaziano potrebbe essere l’ultimo tassello del puzzle per riportare in vetta la squadra britannica?

Loeb è stato chiaro su cosa vorrebbe dal 2022. Il Rally di Monte-Carlo non è realistico dato che sarebbe ancora alla Dakar 72 ore fuori dalla settimana del rally. E ha chiuso con il Rally di Finlandia. Ma tutto il resto potrebbe essere sul tavolo.

E l’esperienza di Loeb – e l’esperienza di vittoria – non è seconda a nessuno nel WRC.

L’amministratore delegato di M-Sport Malcolm Wilson non ha nascosto il fatto che gli sarebbe sempre piaciuto lavorare con Loeb. Wilson ha il massimo rispetto per l’uomo che ha aiutato Citroën a sconfiggerlo per quasi un decennio.

Ma le discussioni di Wilson con il 47enne nascono dalla comprensione di ciò che Loeb potrebbe portare in futuro piuttosto che da qualsiasi idea romantica di ciò che è successo in passato.

Se, ad esempio, M-Sport mantenesse i servizi del suo attuale francese nella prossima stagione, Loeb potrebbe fornire il mentore perfetto per Adrien Fourmaux.

E avrebbe portato una mentalità vincente. Proprio nello stesso modo in cui ha fatto Sébastien Ogier nel 2017. Loeb apparentemente ha lasciato il WRC mettendo la sua Hyundai i20 sul podio al Rally di Turchia dello scorso anno.

Non c’è dubbio che il pilota di maggior successo dello sport abbia perso parte dell’enorme velocità che lo ha portato a 79 vittorie su 180 partenze, ma è altrettanto inequivocabile che c’è abbastanza ritmo per un Puma Rally1 da turbare il podio andando avanti.

O stiamo spendendo troppo tempo guardando indietro qui?

Sarà un decennio dall’ultimo titolo di Loeb nel 2022 e un decennio dal suo ultimo programma WRC a tempo pieno. M-Sport Ford non farebbe meglio a investire nel futuro e a riporre piena fiducia in un pilota come, ad esempio, Fourmaux o uno della prossima generazione?

È un classico argomento tra il qui e ora e il futuro. Ogni volta che Wilson mette un giovane caricabatteria in un’auto, guadagna tempo sul sedile e un’esperienza incredibilmente preziosa, il che contribuisce a gettare le basi per un futuro più roseo per la Puma Rally1 di Ford.

Riportare in vita Loeb potrebbe essere visto come una sorta di politica a breve termine – e non una che sarebbe necessariamente adatta a Wilson, un uomo il cui tempo nella gestione dello sforzo WRC di Ford è stato segnato dal numero di futuri campioni che ha allevato e consegnato al palcoscenico più alto dello sport.

Da che parte andrà?

 

Cosa ne pensate? Commentate sui vari social di TopVideoRally, la vostra opinione è importante per noi!

Facebook: https://bit.ly/tvrallyfb

YouTube: https://bit.ly/tvrallyt

Instagram: https://bit.ly/tvrallyig

Twitter: https://bit.ly/tvrallytw

Telegram: http://bit.ly/tvrallytg

TikTok: http://bit.ly/tvrtiktok

Gruppo WhatsApp: https://bit.ly/tvrgroup

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *