Vertice di emozioni per OGIER trionfante

Dopo otto vittorie nel FIA World Rally Championship in nove stagioni, Sébastien Ogier ha faticato ad esprimere le sue emozioni mentre si preparava a fare un passo indietro dalla competizione a tempo pieno.

La vita ai massimi livelli del WRC è una raffica di aeroporti, diverse camere d’albergo e tempo lontano dai propri cari.

Per i perfezionisti come Ogier e il navigatore Julien Ingrassia, nessun dettaglio è troppo piccolo per essere ignorato. Quell’etica del lavoro è stata la forza trainante del loro successo alla Volkswagen Motorsport, alla M-Sport Ford e ora alla Toyota Gazoo Racing.

I festeggiamenti al termine della Wolf Power Stage di chiusura di domenica pomeriggio al FORUM8 ACI Rally Monza sono stati gioiosi come lo erano stati per i precedenti sette successi.

Ma, mentre Ogier si ritira dalla competizione a tempo pieno a favore di un programma parziale nella nuova era ibrida del WRC e Ingrassia si avvia alla pensione, la consapevolezza che questa è stata davvero l’ultima volta ha colpito nel segno.

“Sicuramente l’emozione è arrivata come un fuoco d’artificio che ha tagliato il traguardo, direi. Sono super felice di aver vinto questo titolo”, ha dichiarato entusiasta.

“Ma l’emozione più grande oggi è stata quella piccola. Vorrei sapere cosa sta pensando Julien, ma è stata una sensazione così strana sapere che è tutto adesso e che è davvero la fine ora.

“Abbiamo ottenuto molto di più di quanto sognavamo 15 anni fa quando ci siamo incontrati. Questo scenario per finire in questo modo è il miglior modo possibile. Un altro ricordo indimenticabile che ho con Julien. Difficile descrivere tutto ciò che proviamo in questo momento.

“C’è anche questo vuoto. Tutta la pressione, l’attenzione, le domande e l’aspettativa, qualunque cosa. Lo raggiungi ed è fantastico e poi ti senti un po’ vuoto. Sono giorni unici ma serve anche più tempo per apprezzare il successo”.

credit: wrc.com

Quel successo è stato messo in dubbio per pochi istanti domenica mattina. Ogier e il compagno di squadra Elfyn Evans sono stati separati da solo mezzo secondo dopo due giorni di azione mozzafiato ai piedi delle Alpi italiane e del circuito di Monza.

Ma quando la ruota anteriore destra della Yaris World Rally Car di Ogier ha colpito una barriera di cemento facendo volare scintille, la comunità WRC ha trattenuto il fiato per vedere se la gomma Pirelli sarebbe rimasta gonfia.

Lo ha fatto, ma il pezzo di gomma mancante all’arrivo della tappa ha mostrato quanto fosse vicino al disastro.

“Era una linea perfetta ma quasi troppo perfetta, direi”, ha ammesso Ogier. “Penso che abbiamo avuto un weekend molto forte. Mi sentivo sotto controllo in macchina. Ma, soprattutto qui sul circuito, è facile colpire qualcosa di leggero. Ed è quello che è successo a noi.

“Fortunatamente abbiamo appena ritagliato qualcosa. Un metro in più e sarebbero state molte più conseguenze con almeno una foratura o più. Questa è la fortuna di cui hai bisogno per avere successo nello sport in generale. È successo a tutti noi prima o poi”.

Cosa ne pensate? Commentate sui vari social di TopVideoRally, la vostra opinione è importante per noi!

Facebook: https://bit.ly/tvrallyfb

YouTube: https://bit.ly/tvrallyt

Instagram: https://bit.ly/tvrallyig

Twitter: https://bit.ly/tvrallytw

Telegram: http://bit.ly/tvrallytg

TikTok: http://bit.ly/tvrtiktok

Gruppo WhatsApp: https://bit.ly/tvrgroup

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *