Il 46° Trofeo Maremma attende le sfide internazionali

Il rally torna quest’anno in un respiro internazionale dopo oltre 10 anni e da dieci giorni ha aperte le iscrizioni, periodo che si allungherà sino al 23 marzo.

credit AmicoRally

Follonica (Grosseto), 15 marzo 2022 – Tanto fermento, intorno alla 46^ edizione del Trofeo Maremma, in programma per il 2-3 aprile, essendo nel pieno del periodo delle iscrizioni, un ventaglio temporale che arriverà sino a mercoledì 23 marzo. E’ una delle grandi novità dell’anno, la nuova collocazione temporale della gara organizzata da MaremmaCorse 2.0, che dal classico del mese di ottobre, anticipa alla primavera, cambio radicale per entrare a far parte del contesto dell’IRCup, la serie internazionale di cui era parte integrante sino al 2010.

La gara, che sta già ricevendo diverse adesioni, sarà valida anche per il Trofeo Rally di 3^ zona per le auto storiche oltre che per il Premio Rally Aci Lucca e per il Trofeo Rally Toscano (coefficiente 1,5) e presenta un programma in due giornate che saranno certamente “ad alta tensione”, visto pure che questo sarà il primo appuntamento dei quattro che costituiscono il telaio dell’IRCup.

UNA GARA, TRE PERCORSI

Il Rally INTERNAZIONALE IRCup conta un totale di 8 prove speciali per km 94,380 cronometrati ed un totale di 426,690. Saranno n.1 prova da ripetere 2 volte + 2 prove da ripetere 3 volte

Il Rally STORICO, valido per il TRZ di 3^ zona conta 6 prove speciali per km 78,300 competitivi a fronte dei totali 299,780. Saranno 2 prove da ripetere 3 volte.

Il Rally NAZIONALE ha anch’esso 6 prove speciali, 3 da ripetere 2 volte per 62,990 chilometri sul totale che ne misura 261,640.

LO SCENARIO DELLE SFIDE.

Tre diverse prove speciali, ricavate dal “classico” delle strade maremmane prestate ai rallies. Le partenze avvieranno alle 15,31 di sabato 2 aprile dal Viale Italia in Follonica, dove tutti i concorrenti faranno ritorno domenica 3 a partire dalle 17,52. Le auto storiche, per il primo giorno, svolgeranno solamente la cerimonia di partenza, mentre per la seconda giornata di gara partiranno in testa alla corsa.

Il primo giorno di gara sarà per l’unica prova in programma, che sarà percorsa per due volte, la “Gavorrano” che presenta lo stesso percorso del 2021, lunga 8,040 chilometri, intitolata a ENI REWIND, il main sponsor della manifestazione. Nella prima parte di questa prova, i primi 2,100 Km. verrà organizzato lo “shakedown”.

A partire dalle 19,32 i concorrenti entreranno nel riordinamento notturno posto in Viale Italia a Follonica, da dove ne usciranno l’indomani, domenica 3 aprile dalle ore 07,31.

“Tatti” (Km. 14,930) e “Montieri” (Km. 11,170) saranno i teatri dei duelli, da correre entrambi per tre volte.

La prova di “Tatti”, in salita dal bivio “della Collacchia”, attraverserà l’abitato di Tatti, per poi finire nei pressi della provinciale de “Cerro Balestro”. La prova di “Montieri” partirà dalla classica località “Gabellino”, attraverserà l’abitato di Boccheggiano, poi vi sarà la classica inversione sulla strada statale 441 e l’arrivo sarà alle porte del paese di Montieri.

Assistenza unica alla Marina di Scarlino, i riordinamenti per questa seconda giornata di gara a Follonica (dopo le PS 3 e 4) ed a Montieri (dopo le PS 5 e 6).

CONVENZIONI ALBERGHIERE

Diverse le convenzioni stipulate dall’organizzazione con le strutture alberghiere con tariffe agevolate per i concorrenti ed il loro seguito: Hotel Lido di Follonica (sede della Direzione Gara e nelle cui adiacenze vi sarà il riordinamento notturno), Resort Marina di Scarlino, “Alberguccio Ranch Hotel” di Scarlino, Villaggio “Il Veliero” a Follonica, Hotel Giardino Follonica, Hotel Pensione Eden Follonica, Hotel Parrini Follonica, Hotel Letizia Follonica.

Maggiori informazioni sono reperibili nel sito web dell’evento, a questa sezione: https://trofeomaremma.it/46-trofeo-maremma/informazioni-ospitalita/

ENI REWIND ANCORA AL FIANCO DELL’EVENTO

Anche per quest’anno il main sponsor della competizione sarà Eni Rewind, la società ambientale di Eni che opera in linea con i principi dell’economia circolare per valorizzare i terreni, le acque e i rifiuti attraverso progetti di risanamento e di riqualificazione sostenibili. Per la società è una conferma della sinergia con il territorio e una rinnovata occasione per confermare il proprio impegno nelle attività di bonifica, di messa in sicurezza e di valorizzazione delle ex aree minerarie che hanno un forte valore identitario per la comunità locale. Un momento di partecipazione in cui Eni Rewind racconta agli stakeholder la visione strategica delle proprie attività anche per il recupero efficiente e sostenibile di risorse e asset. Rewind è l’acronimo di Remediation and Waste Into Development, una sintesi efficace della mission aziendale. Inoltre, dal 2020 la società ha avviato una progressiva trasformazione da service company di Eni a operatore di mercato nello sviluppo di progetti e servizi ambientali per terzi.

 

Cosa ne pensate? Commentate sui vari social di TopVideoRally, la vostra opinione è importante per noi!

Facebook: https://bit.ly/tvrallyfb

YouTube: https://bit.ly/tvrallyt

Instagram: https://bit.ly/tvrallyig

Twitter: https://bit.ly/tvrallytw

Telegram: http://bit.ly/tvrallytg

TikTok: http://bit.ly/tvrtiktok

Gruppo WhatsApp: https://bit.ly/tvrgroup

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.