Bolza Corse si unisce al cordoglio di Rijeka

L’incredibile beffa del destino, avvenuta Sabato pomeriggio sul tracciato croato, ha messo in secondo piano un fine settimana che iniziava a regalare gioie al team adriese.

Adria (RO), 25 Luglio 2022 – Di fronte ad una tragedia simile” – racconta Paola Bolzoni (presidente Bolza Corse) – “non possiamo fare altro che stringerci attorno alla famiglia di quel povero commissario di percorso che era presente, in campo gara, a donare tutta la propria passione per il motorsport. Molto spesso i commissari, quasi sempre direi, sono dei volontari spinti da un amore sconfinato verso il mondo dei motori ed assistere ad un momento così drammatico ci ha colpito. Siamo vicini alla sua famiglia ma anche a quel pilota che, suo malgrado, si è trovato in una situazione estremamente difficile. Bolza Corse è con tutti voi.”

Ad onor di cronaca il weekend di Rijeka, in quel dell’Autodrom Grobnik, vedeva la compagine polesana impegnata nell’unico appuntamento oltre confine con la FX Italian Series.

Salito per la prima volta su una Porsche 991 Silvano Bolzoni firmava la pole position ed andava a vincere agilmente gara 1, nonostante qualche problema a mettere in temperatura le gomme durante le prime battute, incamerando un buon bottino di punti utili per la serie.

Dopo un cambio di vettura in extremis, a causa di una svista burocratica, Denis Babuin passava dall’Audi RS3 LMS TCR alla Cupra Leon TCR DSG, lottando con le unghie in gara 1 ma, pagando dazio sul piano tecnico, si accontentava del terzo di prima divisione ATCC.

Bene anche il giovane Angelo Giannelli, sulla seconda Cupra Leon TCR DSG, il migliore della propria categoria e buon sesto assoluto, imitato dai compagni con le Renault Clio Cup 4.

Massimiliano Moro e Pietro Fabris centravano rispettivamente la prima e la seconda casella in griglia di partenza, con il primo che saliva sul gradino del podio nel monomarca francese e con il secondo che, complice una foratura accusata su cordoli taglienti, si accontentava del terzo.

Quanto accaduto Sabato pomeriggio, durante la gara endurance della Eset Cup valevole per il FIA Central European Zone, con una vettura che andava colpire violentemente le barriere in prossimità della postazione occupata dai marshal, causandone la scomparsa di uno, portava la direzione gara a cancellare la competizione in corso e tutte le altre previste per una Domenica che doveva vedere al via, tra i piloti di Bolza Corse, anche Andrea Marchesini ed Ivan Fabris.

Cosa ne pensate? Commentate sui vari social di TopVideoRally, la vostra opinione è importante per noi!

Facebook | YouTube | Instagram | Twitter | TikTok | Twitch

Vuoi entrare nel nostro GRUPPO di APPASSIONATI di Motorsport e confrontarti con altri UTENTIClicca QUI, e non te ne pentirai!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.