L’anno in cui Hollywood ha fatto irruzione al Mull Rally

Come riporta il sito DIRTFISH, l’assenza della Gran Bretagna dal Campionato del mondo di rally ha offerto agli eventi oltre al RAC o al Rally GB la possibilità di brillare. Fai un passo avanti al Mull Rally. Precedentemente noto come Tour of Mull, questo evento sull’isola scozzese fa il tutto esaurito con 150 partecipanti in pochi minuti ogni anno.

Nel 1966 sono diventato un apprendista ingegnere meccanico in una fabbrica a Blackburn, nel Lancashire. La fabbrica era la Mullard Blackburn Limited e il loro scopo principale a quei tempi era la produzione di valvole radio e TV. Se non sai cosa fossero, cercalo su Google. Fondamentalmente, erano ciò che riscaldava la televisione per tre o quattro minuti dopo che l’avevi accesa mentre guardavi uno schermo nero. Oh, come sono andate le cose!

Ora questa fabbrica Mullard aveva un Club Sportivo e Sociale, di cui faceva parte il Mullard Motor Cycle & Car Club (MMCCC che Nero contando come Romani riconoscerebbe come 2300) e, dopo un paio d’anni – e dopo aver superato l’esame di guida – Ho pensato di entrare a far parte di questo club automobilistico per approfittare dell’opportunità di acquistare olio motore a buon mercato, candele e simili. Non ho mai saputo di alcuna affinità con questo club negli sport motoristici, non avevo alcun interesse per alcun tipo di sport automobilistico e non avevo nemmeno legami familiari con esso.

Questo è stato fino a quando il mio migliore amico Art, un compagno apprendista, ha menzionato qualcosa chiamato Mullard Trophy Rally che avrebbe visto il fine settimana successivo. Apparentemente suo cognato era il segretario alla manifestazione, quindi mi sono unito per vedere molti riflettori che lampeggiavano nel cielo e sentire dei rumori molto piacevoli del motore. Non posso dire di essere rimasto particolarmente colpito. Era il 1968.

Il 2300 Club aveva organizzato il Mullard Trophy Rally per un discreto numero di anni dentro e intorno all’area di Lancashire, Lake District e Yorkshire Dales, ma era diventato sempre più difficile con problemi di pubbliche relazioni generalmente dovuti a persone delle grandi città come Manchester e Leeds si trasferiscono in queste zone per acquistare case di riposo e desiderano pace e tranquillità.

Ora ciò che è emerso è che un formaggio molto grande sia nello stabilimento Mullard che nel club 2300 era stato in vacanza nel corso del 1968 all’Isola di Mull e pensava che sarebbe stato il luogo ideale per organizzare un raduno.

Il pezzo grosso era un certo Brian Molyneux, il tipo di persona che se ti incrociavi in ​​fabbrica, ci si aspettava che ti toccassi il ciuffo e ti togliessi il berretto. In realtà, non è vero, Brian non era affatto così, l’ho messo solo per mostrare quanto fosse importante.

Avevo imparato un po’ di più del mondo dei rally nel corso dei successivi 12 mesi, ed è così che sono arrivato a Mull nell’ottobre 1969 insieme ad Art, suo cognato, il segretario del rally (che ero venuto per imparare si chiamava Taff Edwards) e l’amico di rally di Taff Tony Dutton. Quindi, dopo aver finito il lavoro alle 16:30 del venerdì, siamo partiti sulla Wartburg Knight di Taff, una macchina a due tempi da 998 cc prodotta nella Germania dell’Est.

Lo aveva acquistato dalla concessionaria locale di Wartburg di proprietà di Edgar Simpson, che in seguito divenne una concessionaria Peugeot e ora è una fiorente concessionaria Škoda gestita da Neil Simpson, un ottimo pilota di rally a pieno titolo. Wartburg aveva persino una squadra di rally che gareggiava ogni anno al RAC Rally.

Io e Art nella parte posteriore, Taff e Tony nella parte anteriore e siamo partiti fino a Oban in circa sette ore. In quei giorni erano aperti solo brevi tratti della M6 e nessuna M74. Siamo arrivati ​​al molo nord di Oban intorno a mezzanotte e il traghetto era fermo in attesa della partenza mattutina.

Taff ci ha informato che aveva prenotato delle cabine a bordo per dormire un po’, ma ci siamo subito resi conto dalla sua frettolosa ritirata che le cabine erano per lui e Tony; Io e Art abbiamo dovuto dormire in macchina.

Peccato, ti sento dire, ma peggiora. La mattina seguente, al loro ritorno, Taff disse a me e ad Art di salire sul sedile posteriore e di coprirci con cappotti e giacche perché non aveva prenotato nessun biglietto per noi due. Dovevamo salire a bordo come clandestini, per così dire. Non potevi inventarti!

Mettere piede sull’isola per la prima volta è stato in qualche modo uno shock culturale. Essendo un navigatore in erba, ovviamente, avevo l’ultima edizione dei fogli di Ordnance Survey che coprivano l’isola e partimmo alla ricerca della strada designata verso nord, la A849 da Craignure in direzione di Salen. Ebbene, dov’era mostrata questa strada rossa sulla mappa? Tutto ciò che potevamo vedere era una strada a binario unico che pensavamo avrebbe dovuto essere raffigurata come una strada non classificata altrove.

Lezione numero uno: le strade “A” su Mull non sono come le strade “A” da nessun’altra parte. Ricorda che questa strada a binario unico correva da Craignure via Salen a Tobermory in quei primi anni e avrebbe fatto parte del percorso competitivo per il rally, Salen a Tobermory era selettiva in entrambe le direzioni, così come Salen a Craignure. Il nostro alloggio per il fine settimana era un cottage con angolo cottura a Dervaig, quindi dopo aver lasciato alcune attrezzature a Tobermory, siamo andati oltre i laghi Mishnish a Dervaig.

Il cottage era a metà strada tra Dervaig e il fondo della “Hill Road”, era rosa con il tetto di lamiera e faceva un terribile frastuono quando pioveva. Andava bene per il tempo che avremmo trascorso. È stato il vicino di casa a ricordarci il problema delle pubbliche relazioni che aveva incoraggiato Brian a spostare la manifestazione a Mull.

Il tizio della porta accanto era un londinese, che era molto scettico riguardo alla manifestazione che si sarebbe svolta alla sua porta e ha fatto il suo punto uscendo da casa sua per mostrarci il suo ultimo misuratore di rumore ed era desideroso di sottolineare che era a conoscenza dell’ultimo RAC norme sul rumore che regolano i raduni. Oh caro!

Il sabato pomeriggio andava e veniva, con una visita al Mishnish per una veloce metà all’ora di pranzo. È stato qui che mi trovavo accanto ad Anthony Hopkins al bar, che insieme ad altri attori famosi stava girando “When Eight Bells Toll” sull’isola. Non mi ha offerto da bere, probabilmente perché è gallese. È troppo tardi adesso Anthony, non puoi avere il mio autografo.

Dopo aver completato tutte le consuete formalità pre-evento come le verifiche tecniche e l’iscrizione, il rally è finalmente iniziato alle 22:30. Eravamo tutti designati a schierare il controllo in fondo a Hill Road. Dopo aver preparato tutto, Taff ha informato me e Art che dovevamo essere i marescialli poiché sia ​​lui che Tony dovevano trascorrere il loro evento a Tobermory.

All’epoca non ci rendevamo conto che la maggior parte dell’evento era controllato dalla cabina telefonica di Gruline, a cui si faceva sempre più riferimento con il suo numero di telefono Aros 33X. L’unico motivo che Taff avrebbe potuto avere per voler essere a Tobermory era che lì c’era più di un pub.

Comunque, essendo relativamente alle prime armi, abbiamo organizzato il controllo come meglio potevamo, ed è stato usato sia come arrivo selettivo che come partenza. È abbastanza sorprendente pensare che il rally avesse un percorso competitivo intorno all’intera isola, la strada attraverso Glen More tra Craignure e Loch Kinloch fosse stata migliorata ma gran parte della vecchia strada a binario singolo era ancora utilizzabile e formava un chilometraggio ancora più selettivo.

Tutto questo al buio controllato da una cabina telefonica senza squadre di sicurezza e il pensiero scoraggiante che se qualcuno fosse andato oltre il lato nessuno avrebbe saputo dove. per fortuna questo non è mai successo e tutti sono stati segnalati al traguardo nelle prime ore di domenica mattina.

Nessuna barca correva di domenica, quindi tutti erano ancora sull’isola per la premiazione di domenica sera nella lounge del Western Isles Hotel. I premi sono stati consegnati da Nathalie Delon, un’attrice francese che era anche apparsa nel film.

La scelta è piaciuta molto ai concorrenti. Si è bevuto molto nelle varie osterie fino alle prime ore del lunedì prima che tutti si precipitassero verso il traghetto per la terraferma. Ricordo vagamente sei di noi nella stanza sul retro del “Mish” a bere mezza pinta di vodka con le cannucce!

È stato un lungo viaggio in auto verso casa nel Lancashire, specialmente in un Wartburg Knight, ma il ricordo è sempre nella mia testa che non vedevo l’ora di tornare su questa magica isola, l’ottobre 1970 non poteva arrivare abbastanza presto. Tornando al lavoro per la fabbrica martedì, mi è capitato di incontrare Brian Molyneux in uno dei corridoi e sono rimasto totalmente scioccato quando mi ha ringraziato per lo smistamento.

Sono rimasto molto colpito, ma quello era il marchio dell’uomo. In seguito ha scritto un libro intitolato “The Best Rally In The World”. Chissà da dove ha preso quel titolo. Prendi una copia se puoi, ma sono rari come una soleggiata settimana di ottobre su Mull.

Ripensando a tutti questi anni da allora, sono stato onorato di essere stato sia un maresciallo, uno steward, un assistente scrutatore e in alcune occasioni un concorrente di “The Best Rally in the World” con scarso successo. Ma i ricordi più belli sono di tutte le persone che ho incontrato su Mull nel corso degli anni e dei tanti isolani che sono diventati amici, anche l’eredità del numero di piloti di rally da lì che hanno iniziato a radunarsi con grande successo. Nel 1969 dubito che molte persone su Mull sapessero cosa fosse un raduno.

La cosa più spaventosa dal mio punto di vista è la consapevolezza che nel 1969 avevo 19 anni e quando leggerai questo avrò 73 anni. A questo proposito, vorrei solo augurare a chiunque visiti l’evento tutto il meglio . Basta non bere vodka con una cannuccia.

Questo articolo è apparso per la prima volta nel programma Beatson’s Building Supplies Mull Rally. La fonte delle notizie è il sito DirtFish.

Cosa ne pensate? Commentate sui vari social di TopVideoRally, la vostra opinione è importante per noi! Clicca QUI per scoprire dove trovarci sui Social Network!

Vuoi entrare nel nostro GRUPPO di APPASSIONATI di Motorsport e confrontarti con altri UTENTIClicca QUI, e non te ne pentirai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.