Terra positiva per Gianandrea Gherardi

L’alfiere di Jolly Racing Team sfiora, al debutto su sterrato, il podio di Suzuki Rally Trophy e centra quello di classe RA5H, con la Suzuki Swift Sport Hybrid condivisa con Sandro Sanesi.

Chianni (PI), 14 novembre 2022 – Si è chiusa con il sorriso la stagione sportiva di Gianandrea Gherardi, che sulle strade del 15° Rally delle Marche, penultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra, ha fatto il suo esordio su fondi sterrati.

Il portacolori di Jolly Racing Team, al volante della Suzuki Swift Sport Hybrid RA5H preparata da Effemme Autosport e con l’esperto Sandro Sanesi alle note, ha portato a termine l’impegno appena fuori dal podio del Suzuki Rally Trophy, in quarta piazza, salendo al tempo stesso sul gradino più basso per quanto riguarda la classe. Il risultato ottenuto dal pilota pisano è stato frutto di una condotta di gara accorta, volta esclusivamente ad imparare la guida sui fondi bianchi, ed al tempo stesso utile per confermare la seconda piazza tra gli Under 25 e la quinta assoluta nel monomarca proposto dalla casa nipponica, che sugli sterrati di Cingoli era al suo atto finale.

“È stato un ultimo impegno stagionale molto positivo – le parole di Gianandrea Gherardi – Penso di aver guidato bene, per essere la prima volta su sterrato, e la presenza al mio fianco di un personaggio esperto come Sandro Sanesi mi ha permesso di crescere molto nel corso della gara. Ci è mancata un po’ di velocità sulla prova di Cupramontana, dove non sono riuscito ad esprimermi come volevo, ed è probabilmente il dettaglio che ci ha impedito, per pochi secondi, di arpionare il podio tra le Suzuki. Sono però felice di quanto fatto, sia qui che nel corso dell’annata, per i risultati sportivi e per la crescita professionale ed umana. Per tutto ciò devo ringraziare i miei partner, il team di Fabio Poggio, che mi ha sempre fornito una vettura performante ed esente da problemi, la mia scuderia ed i navigatori che mi hanno affiancato, Mattea Modenini, Samuele Pellegrino, Franco Nannetti e Sandro Sanesi, tutte tessere essenziali in un percorso impegnativo e faticoso come quello che ho intrapreso. E’ stata un’annata intensa, incentrata sul Suzuki Rally Trophy, una serie altamente competitiva e carica di agonismo, dove ho vissuto momenti di gioia ed altri meno belli, ma dai quali esco più forte e maturo. Adesso mi godrò il meritato riposo, e poi inizierò a lavorare sulla stagione 2023, con il desiderio e la voglia di sfruttare in pieno quanto imparato in questo mio primo anno sui palcoscenici tricolori.”

 

Cosa ne pensate? Commentate sui vari social di TopVideoRally, la vostra opinione è importante per noi! Clicca QUI per scoprire dove trovarci sui Social Network!

Vuoi entrare nel nostro GRUPPO di APPASSIONATI di Motorsport e confrontarti con altri UTENTIClicca QUI, e non te ne pentirai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.