Citroën Ë-C4 X svela la storia della Rocca di Angera

Sulla sponda lombarda del lago Maggiore, ad Angera l’omonima Rocca rivendica la sua posizione strategica per il controllo dei traffici e la storia legata alla casata dei Visconti: un itinerario da scoprire a bordo di Citroën Ë-C4 X.

Torino, 15 maggio 2024 – La Rocca di Angera prende il nome dall’omonima cittadina che si affaccia sulla sponda lombarda, ed è un autentico punto di riferimento per il lago Maggiore, anche dalla sponda piemontese, dove spicca nella vista da Arona. Ancora oggi in eccellenti condizioni, questo monumento dalla lunga storia ha più di un motivo per essere visitato.

Ad iniziare dalla proprietà, passata ai Visconti (quelli del Castello Sforzesco di Milano), che ne proseguono la ricostruzione e l’ampliamento per oltre un secolo. All’epoca della Repubblica Ambrosiana, nel 1449 La Rocca viene acquistata da Vitaliano I Borromeo, diventando dimora e simbolo dell’ordinamento politico della famiglia, cui ancora oggi appartiene.

Tra il XV e XVI secolo la rocca viene ampiamente restaurata, e per la decorazione vengono impegnati pittori milanesi di primo piano come i fratelli Santagostino, Antonio Busca e Filippo Abbiati. In questo modo, la Rocca diventa emblematico monumento della storia famigliare, destinato ad illustrare la potenza del casato.

I restauri proseguono negli ultimi anni, con la Principessa Bona Borromeo che vuole restituire al Castello il suo antico splendore e regalare ai visitatori le sue raffinate collezioni, dando vita al Museo della Bambola e del Giocattolo più grande d’Europa, con i suoi oltre 1.400 oggetti.

Sviluppato su più livelli e con differenti ali, la Rocca mostra il suo punto di forza nella Torre Castellana con la sua vista a 360° sul lago Maggiore. Da visitare anche il bel giardino medievale, nato nel 2009 per offrire un luogo di delizia per la vista, l’odorato e la contemplazione, oltre ad illustrare ciò che era il giardino nel medioevo, dal punto di vista botanico e storico.

La contemplazione del giardino medievale ben si accompagna con il benessere profuso da Citroën Ë-C4 X che poggia su una serie di capisaldi, nel rispetto delle tradizioni del brand, a iniziare dalla tecnologia delle sospensioni progressive Hydraulic Cushion: il sistema usa due fine corsa idraulici, uno per l’estensione e l’altro per la compressione, che lavorano in combinazione con l’ammortizzatore e la molla, in alternativa ai tradizionali fine corsa meccanici. Con la sospensione che lavora in due tempi in funzione delle sollecitazioni, l’effetto finale mostra un assorbimento superiore delle asperità presenti sull’asfalto, oppure in presenza di fondi irregolari. Sviluppata per competizioni sportive estreme come la leggendaria Dakar, questa esclusiva tecnologia conferisce la sensazione che la vettura sorvoli le imperfezioni del fondo stradale, in totale coerenza con la definizione Citroën Advanced Comfort.

Comfort avanzato che ritroviamo anche nell’abitacolo, grazie ai sedili ampi ed accoglienti, dotati di una speciale schiuma rinforzata di 15 mm, per un comfort ottimale che si rivela in maniera ancora più evidente nei lunghi viaggi.

In movimento, Citroën Ë-C4 X si avvantaggia della totale assenza di rumore ed emissioni, con la coppia immediatamente disponibile per una guida energica e piacevole, senza vibrazioni, scatti e cambi di marcia.

La propulsione elettrica offre anche la possibilità di scelta tra due differenti livelli di potenza ed autonomia: 136 CV / 100 kW con 357 km di autonomia WLTP, oppure 156 CV / 115 kW e 414 km di autonomia WLTP.

Inoltre, i Drive Mode consentono di modulare potenza, coppia ed autonomia su 3 distinte selezioni: Sport, Normal ed Eco. La modalità “Brake” rende infine ancora più sostanzioso il recupero dell’energia, sotto forma di un’azione pari all’effetto del freno motore in discesa.

Efficienza, tecnologia e benessere quindi, sempre al centro dell’universo Citroën e del suo comfort avanzato, anche con le zero emissioni di Ë-C4 X.

Cosa ne pensate? Commentate sui vari social di TopVideoRally, la vostra opinione è importante per noi! Clicca QUI per scoprire dove trovarci sui Social Network!

Vuoi entrare nel nostro GRUPPO di APPASSIONATI di Motorsport e confrontarti con altri UTENTIClicca QUI, e non te ne pentirai!

Autore del post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *