Fabrizio Giovanella, al Casentino, è primo di Super 1600

Esordio coi fiocchi per Giovanella nella prima gara di International Rally Cup: al Casentino il pilota piemontese è primo di classe e secondo di raggruppamento!

Domodossola – Meglio di così era difficile da immaginare. Fabrizio Giovanella è partito col piede giusto nella sfida dell’IRC Cup cominciata lo scorso fine settimana. Al Rally del Casentino, il driver ossolano ed il suo navigatore Andrea Dresti, hanno portato in cima alla classifica di S1600 la Renault Clio magistralmente curata dal team MS Munaretto. Su strade a loro nuove, i due piemontesi hanno vinto sei prove su sette totali non lasciando scampo ai pur bravi avversari. L’ampio distacco finale però non deve ingannare perché nell’entroterra aretino è stata lotta vera: “abbiamo trovato una gara davvero bella e ben architettata nonostante tutte le restrizioni da Coronavirus– commenta euforico Fabrizio Giovanella. Le strade si sono sporcate molto e abbiamo dovuto fare i conti con alcuni ostacoli che ci si sono palesati quasi all’improvviso: anche questo fa parte dei rally. Per noi si tratta di esperienza utile dato che personalmente gareggio solo da un paio di anni. Il ritmo gara è stato davvero buono e la seconda posizione del raggruppamento IRC (quello che include tra le altre anche le vetture anche le R3 e le A7 ndr.dietro al locale Ciardi è un buon segno”.

A ben guardare c’erano anche i presupposti per la doppietta visto che ad una speciale dal termine Giovanella era anche leader del raggruppamento con 4″1 sul diretto avversario: “In effetti ad una prova dalla fine noi e Ciardi eravamo praticamente appaiati sebbene sapessi che si trattava di una speciale a lui congeniale e che nel primo passaggio mi avesse dato 3″6. Lungo la prova qualche sconsiderato ha lasciato dei sassi in traiettoria che noi siamo riusciti a schivare per miracolo pur perdendo del tempo mentre altri li hanno centrati danneggiando le loro vetture. Noi abbiamo raggiunto una di queste e non è stato semplice superarla; alla fine della prova abbiamo perso 17″ che si sono poi rivelati decisivi per la vittoria. Aldilà di questo spiacevole episodio bisogna dire che è stata comunque una bellissima battaglia che ha fruttato la mia prima vittoria di S1600 fuori dalle zone conosciute e di questo non posso che essere felice – ha concluso il pilota classe 1984.

Al termine della competizione toscana l’equipaggio Giovanella-Dresti ha prevalso in S1600 con un distacco di 2’33″8 sul primo degli inseguitori mentre ha terminato in seconda piazza a 12″9 da Ciardi nella graduatoria di gruppo.

Ora il focus della serie IRC Cup si sposterà sugli asfalti del Rally Città di Bassano che si disputerà i prossimi 25 e 26 settembre.


L’Ufficio Stampa rif. Fabrizio Giovanella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *