Secondo posto per Simone Miele al Rally Elba 2020.

Altra gara da incorniciare per il pilota varesino che rimonta nel finale lasciandosi alle spalle i due diretti rivali del campionato.

Olgiate Olona (VA) –Come a San Martino di Castrozza, anche al Rally Elba 2020 Simone Miele e Roberto Mometti sono secondi assoluti sulla Citroen DS3 Wrc preparata dalla struttura di famiglia, la Dream One Racing. La gara, vissuta in maniera differente rispetto al rally trentino dello scorso mese, ha visto l’equipaggio della Ares Communication partire in buona posizione salvo poi perdere preziosi secondi per un errore nella Ps3 Volterraio. La classifica molto corta ha messo in condizioni difficili di Miele e Mometti che però non si sono certo arresi e anzi, hanno sferrato due attacchi importanti nelle ultime prove che sono equivalsi ad uno scratch assoluto (Ps 5) e ad una rimonta strepitosa in graduatoria che li h visti chiudere in seconda posizione a soli 8″9 dal leader Fontana.

Il rally è stato molto combattuto e riprova ne è il fatto che su sei speciali totali si sono registrati ben quattro diversi vincitori di prova.

“Torniamo dall’Elba con il morale alto ed un secondo posto che ci soddisfa pienamente. Un mio piccolo errore – un dritto- all’inizio della terza prova ci ha fatto perdere una manciata di secondi che non hanno avuto rilevanza nella classifica finale ma che ci hanno tenuto sulle spine fino all’ultimo metro. Siamo felici delle prestazioni ottenute così come dell’ottimo feeling con le gomme Pirelli; quest’anno le gare sono corte e non si può perdere troppo tempo perché poi le rimonte sono difficili se non impossibili specie per via del buon numero di avversari di livello presenti in questo campionato” ha commentato Simone Miele.

Importante, per Miele e Mometti, è aver tenuto alle spalle i due diretti avversari alla lotta finale e cioè Rossetti e Pedersoli. L’appuntamento conclusivo del CIWrc sarà il Rally 2Valli nel quale confluiranno anche i concorrenti del CIR, il massimo campionato tricolore.

“Sarà una bella sfida anche se noi ovviamente, vorremo guardare solo all’aspetto che più ci riguarda e cioè il CIWrc. Il coefficiente sarà maggiorato a 1,5 motivo per il quale rimaniamo tutti in lizza per il titolo finale. Essere ora in cima alla graduatoria però, dà modo di fare meno calcoli e di badare più a noi stessi.”

Andrà come andrà, ancora una volta il duo della Dream One arriva a giocarsi il titolo del CIWRC fino alla fine, segno dell’alto livello di maturazione sportiva raggiunto nel corso degli ultimi anni.

Classifica CIWRC: 1) Miele-Mometti pt.28; 2) Rossetti-Fenoli pt.24; 3) Pedersoli-Tomasi pt.23.

 


L’Ufficio Stampa rif.Simone Miele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *