La versione MODERNA di una SUBARU IMPREZA 555

Qual è l’auto da rally perfetta? Ovviamente la bellezza è negli occhi di chi guarda, ma non ci sono molti appassionati di rally in tutto il mondo che non risponderebbero alla Subaru Impreza 555. (fonte)

Poche auto nella storia del Campionato del mondo di rally hanno un seguito di culto così grande come la macchina resa famosa da Colin McRae. Questa leggenda, unita alla sua iconica combinazione di colori blu e oro e alla colonna sonora rauca (e assolutamente unica) è una combinazione seducente che rende l’Impreza 555 una delle auto da rally più fantasiose di sempre.

Allora perché dovresti provare a cambiarlo? Sicuramente sarebbe un sacrilegio? Non così secondo Carlo Boroli.

Baroli è cresciuto come un appassionato di rally, guardando sia il Rally di Sanremo che il Rally di Montecarlo nei primi anni ’90, quando la Lancia Delta Integrale era re. Ma quando Lancia si è ritirata dal WRC, Boroli aveva bisogno di nuovi eroi.

“Stavamo cercando un nuovo mito da seguire dopo Miki Biasion, e quel mito, grazie al suo stile di guida e alla storia unica del suo rally, era ovviamente Colin McRae”, dice a DirtFish.

“Mettendo insieme due cose così uniche come la Subaru Impreza – che aveva un suono unico e una forma unica – e Colin, le battaglie combattute da Colin erano incredibili da seguire e quando guidava in Italia oa Monte Carlo, tutti lo ricordano.

“Quello ha iniziato a essere un sogno per me, un giorno possedere una Subaru ex fabbrica. Ho messo da parte alcuni risparmi, e ho aspettato anni fino alla fine del ciclo di vita delle Impreza – che in Italia erano molto popolari perché Piero Liatti le guidava al massimo livello e poi alcune squadre private hanno radunato le Prodive – per cercarne una vera fino a quando Ho trovato L439 BXP.

L439 BXP è di Boroli dal 2009, ma originariamente era guidato da… hai indovinato, McRae. Ha debuttato al RAC Rally 1993 prima di essere utilizzato sulla Monte 1994 e poi da Liatti nei rally del campionato italiano.

“È davvero un’auto fantastica da guidare e ogni volta che ci sali dentro ti senti speciale”, dice Boroli.

“Era ancora più [speciale] del mio sogno perché non è come accendere una R5, la metti in marcia e te ne vai. Hai un cambio manuale a sei marce dog-box e tre pedali che devi usare, hai la regolazione dell’anteriore e del differenziale centrale e non ci sono tante regolazioni dell’assetto come sulle auto moderne.

“E il suono dell’auto è semplicemente fantastico! Puoi sentire una Subaru che va da strada arrivare da molto lontano, quindi sulle auto da rally è davvero, davvero incredibile”.

Tutto sembra ancora la ricetta perfetta, vero? Ma per dare nuova vita a una leggenda, Boroli ha voluto creare qualcosa che fosse fedele all’auto originale, ma liberato con tecnologia e componenti moderni in modo che potesse essere goduto ancora oggi. In breve, voleva creare un progetto di continuazione.

Benvenuto nella migliore edizione limitata di Impreza McRae.

“Sapevo che le auto originali sarebbero state messe in quelle che chiamerei sale da pranzo o garage super protetti perché il valore è aumentato così velocemente e così in alto”, spiega Boroli.

“Quindi tre anni e mezzo fa ho avuto la pazza idea diciamo di fare un’auto continuativa, il che significa realizzare un’auto che non veniva più prodotta e tornare alle specifiche originali con alcuni miglioramenti grazie alla nuova tecnologia ma secondo i regolamenti specifici, che sono i regolamenti Gruppo A della FIA.

“Non stiamo facendo nulla che possa cambiare l’originalità o la natura dell’auto, e ogni singola parte è stata costruita secondo le specifiche originali. Solo alcune cose sono diverse, come le centraline elettroniche e il software, ovviamente.

E se vuoi sapere quanto fossero seri Boroli e il suo team di Best Engineering nel mantenere l’auto il più autentica possibile, considera questo aneddoto.

“All’inizio abbiamo avuto un problema con la ECU perché abbiamo acceso l’auto per la prima volta e poi all’improvviso il suono non era esattamente lo stesso di quello originale”, dice, ironicamente interrotto dallo splendido ronzio a quattro piatti di la migliore Impreza viene portata su una roulotte.

“Il motore era così fluido e regolare che era diverso dal suono originale che rimbomba in modo ritmico. Abbiamo trascorso tre giorni al banco prova cercando di replicare, al minimo, il suono originale e questo perché la capacità dell’ECU originale fino a 1500 giri/min era una mappa casuale. Quindi l’abbiamo replicato per ottenere ciò che hai appena sentito.

“Ci sono anche molti altri miglioramenti come gli ammortizzatori e l’intero sistema di sospensione, ma questo è solo dovuto allo sviluppo di quelle parti dagli anni ’90 ad oggi”.

Anche l’attenzione ai dettagli non si ferma qui. Chi meglio per assicurarsi che la Best Impreza sembri l’originale se non chiedere l’aiuto di qualcuno che l’ha guidata originariamente?

“Il setup finale della vettura è stato realizzato con Piero Liatti”, spiega Boroli. “Abbiamo lavorato insieme all’inizio per alcune scelte cruciali e poi in seguito abbiamo fatto dei test insieme.

“L’auto è 1,5 secondi al chilometro più veloce di quella originale”, aggiunge, facendo impazzire DirtFish. “Piero ha detto, e cito, che ‘porta prestazioni migliori in manovrabilità e in curva pur avendo esattamente lo stesso buon feeling del motore e del cambio di allora’”.

Ne vogliamo uno, male. Ma è meglio che ci uniamo alla coda perché solo otto di questi saranno mai realizzati, ma anche lì è allegata una febbre enorme.

Prima di tutto, ogni Best Impreza sarà costruito proprio come ha fatto Prodrive negli anni ’90, con un’auto donatrice utilizzata per creare il mostro da rally. Anche la famiglia McRae ha dato la sua benedizione al progetto, con la figlia di Colin, Hollie, particolarmente coinvolta nella creazione.

Ma questo non è nemmeno il pezzo più bello. Non c’è dubbio che Boroli potrebbe costruire e vendere più di otto di questi, ma una serie limitata di otto è stata scelta con cura a causa dei risultati di McRae con l’auto originale

McRae ha vinto sette rally con una Impreza 555 – Nuova Zelanda 1994, RAC ’94, NZ 1995, RAC ’95, Acropoli 1996, Sanremo ’96 e Spagna ’96 – e ovviamente ha vinto anche il suo unico titolo mondiale. L’ottava vettura commemorerà quel successo, sfoggiando una speciale livrea dorata invece dell’originale blu.

La prima vettura debutterà all’evento Rallylegend di quest’anno in ottobre ed è già stata venduta, mentre la seconda costruzione è in corso. Ogni vettura sarà probabilmente un po’ diversa anche se c’è un grado di personalizzazione con ciò che può essere offerto, a seconda delle esigenze individuali del cliente.

E Boroli non vuole mancare: «Spero di tenerne uno per me, sì», dice.

Chi può biasimarlo? Perché no, la Subaru Impreza 555 non è perfetta. Come mai? Perché la ‘Best Impreza’ è migliore.

Cosa ne pensate? Commentate sui vari social di TopVideoRally, la vostra opinione è importante per noi!

Facebook | YouTube | Instagram | Twitter | TikTok | Twitch

Vuoi entrare nel nostro GRUPPO di APPASSIONATI di Motorsport e confrontarti con altri UTENTIClicca QUI, e non te ne pentirai!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.