Molta l’attesa per la stagione 2021 del FIA World Rally Championship

Un nuovo anno porta una nuova stagione del FIA World Rally Championship e una nuova campagna WRC porta sempre eccitazione, attesa e azione sbalorditiva.

Quest’anno non sarà diverso.

Sébastien Ogier insegue otto titoli in nove stagioni. Ott Tänak è a caccia di due su tre. Gli altri desiderano ardentemente il loro primo assaggio di gloria nel campionato, e nessuno più del secondo classificato nel 2020 Elfyn Evans.

Le squadre hanno tutte potenziali vincitori del rally che sfoggeranno i loro colori nel 2021 e le previsioni su chi salirà sul podio al culmine del Rally del Giappone a novembre sarebbero folli. Ma, chi se ne frega, è divertente speculare….

Ogier (nella foto sopra) deve essere lassù, vero? Il francese è entrato facilmente nella Toyota Gazoo Racing la scorsa stagione e siamo ben consapevoli di cosa succede quando la superstar Gap si sente a suo agio in una squadra: titoli consecutivi alla M-Sport e un favoloso quattro con Volkswagen Motorsport.

Hyundai Motorsport è a caccia di una tripletta nella gara di marca, ma la squadra coreana vorrebbe una corona di piloti per sedersi accanto ai titoli dei loro costruttori. Inoltre, a Tänak e Thierry Neuville, ha due dei concorrenti più veloci ed esperti della serie.

L’estone ha interrotto il monopolio dell’argenteria di Ogier nel 2019, ma il suo compagno di squadra belga desidera disperatamente concludere l’anno in cima all’albero.

Alla fine della stagione, il WRC darà un affettuoso addio alla classe del 1997: la World Rally Car. Dal prossimo anno, la nuova generazione di macchine ibride di altissimo livello sarà etichettata Rally1.

La stagione 2021 offre al WRC la possibilità di ricordare alcuni dei momenti più memorabili di una categoria che ha consegnato i nostri eroi negli ultimi 24 anni.

Parlando di categorie di qualità, tutte e tre le serie di supporto sono andate al limite nel 2020 e possiamo aspettarci più o meno lo stesso da WRC2, WRC3 e Junior WRC poiché ognuna si riempie di voci di qualità.

E i luoghi? Questa stagione segna il ritorno di due classici sotto forma di Safari Rally Kenya e Rally Giappone.

L’evento africano con sede a Naivasha riporterà il WRC in alcuni degli scenari più sorprendenti di tutto lo sport. Inoltre, le tappe rappresenteranno una sfida sorprendente mentre piloti, co-piloti e team tentano di domare le strade che si fanno strada attraverso le selvagge distese africane.

Per quanto riguarda il finale del Rally del Giappone, Nagoya fornirà un’ambientazione speciale per chiudere il 2021. In tutto il mondo, dal Sud America all’Europa occidentale e alla Scandinavia settentrionale, il WRC è riservato ad alcuni dei fan più devoti e ferventi. Ma gli spettatori giapponesi sono qualcosa di speciale.

È impossibile esagerare l’entusiasmo provato per il ritorno del WRC in quel paese e l’accoglienza a novembre sarà uno dei momenti salienti della stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright T.V.R. © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.